23
Sat, Sep
Vista panoramica Cinisi Piazza di Cinisi Lungomare Cinisi

Vista panoramica Cinisi

Piazza di Cinisi

Lungomare Cinisi

Storia della Chiesa di Cinisi

Era una serata di intensa pioggia quando un caro fratello e servitore di Dio, Salvino Lombardo, viene spinto a parlare con un fratello del Paese di Cinisi, che conduceva una piccola saletta con qualche anime, fratello Vincenzo Evola. Il fratello avvertì subito qualcosa che lo attirava, e insieme si sono recati a parlare con il Pastore Gabriele per iniziare una collaborazione nel Signore. Grazie a Dio che quando si propone di lavorare per il Signore, non ci si tira mai indietro, nonostante tutte le difficoltà del caso. Il Pastore Gabriele insieme con il fratello Salvino, si sono riuniti in preghiera anche con gli altri giovani del Gruppo Giovani della chiesa di Capaci. Dopo avere sentito la spinta del Signore, si sono cominciate ad organizzare giornate evangelistiche nelle quali i giovani hanno davvero messo a soqquadro l'intero Paese portando la Buona Novella del Cristo. Dopo diverse settimane nelle quali i ragazzi pregavano nella piazza centrale e poi si dividevano in gruppi di due portando il consiglio di Dio, piano piano alcune anime timidamente hanno cominciato a chiedere qualche visita domiciliare per preghiera e per consulenza nella Parola di Dio. E, per quanto possibile, ciò è stato fatto. Pian piano si sono andate recuperando anime che erano perse ed altre che si sono convertite lasciando il loro passato peccaminoso intriso nei vizi del mondo.

 

Pian piano la chiesetta ha preso forma, anche grazie alla intensa collaborazione del Pastore locale, fratello Paolo Coppola con il team dei giovani, Michele, Vincenzo e Antonio e Salvino Lombardo. Dopo diversi mesi di intensa attività con evangelizzazioni pubbliche in piazza testimoniate dalle foto nella sezione gallery, il fratello Evola Vincenzo è migrato negli USA, in maniera temporanea, per continuare la sua missione evangelistica e a curare i suoi figli che si trovano li. Come risultato ha affidato totalmente la gestione della Chiesa al movimento Jeshua contento e convinto della preziosa collaborazione. Dopo che gli stessi ragazzi si sono impegnati in una opera di ristrutturazione dell'immobile che oltre alla sala culto ha anche delle altre sale e spazi il rientro inaspettato del fratello Evola ha costretto a lasciare i locali per iniziare una attività indipendente in via salvatore Badalamenti 108. Attualmente la chiesetta continua la sua opera e proprio nel 2017 una intensa opera evangelistica dovrebbe contribuire a farla crescere.

 

Michele Cangemi