23
Sat, Sep

Ana'El chiede il tuo aiuto - Ana'El asks for your help

Attualità

Siamo stati contattati da un corrispondente, fratello Gennaro Grassi, che ha posto il caso reale della piccola Ana'el, una bimba di soli tre anni che è malata gravemente di cancro. I genitori non sanno cosa fare, e la luce di Dio è arrivata anche a loro. Non si stanno chiedendo soldi per un intervento speciale ne questa è la solita bufala che di tanto in tanto serve per alimentare i mi piace e le visite di qualche manigoldo che non ha altro tempo da perdere. Si tratta di un caso reale. Vogliamo la tua preghiera, costante, davanti a Dio. Tutto qua. Nello  stesso tempo ti chiediamo di condividere e divulgare la notizia nella tua bacheca in modo tale che siano il maggior numero di persone a pregare in modo tale che Dio possa rispondere al nostro grido. Pace di Cristo

 

We have been alerted by our correspondent, brother Gennaro Grassi, who have stressed the situation of the child ANA'EL, a three years child severely affected by a cancer. HEr parents do not know what to do, and the light of God has reached them, too. WE are not asking for money for a special surgery, neither this is the usual fake news which appears from time to time with the only aim to boost like abd view of a certain criminal who has no other more serious thing to face with. This is a REAL case. WE ask for your pray, persevering pray, before the throne of God. Here it is. In the same time, we ask you to share and promote the new in your profile in such a way that the most wide number of individuals could pray so that God will respond to our cry. Peace of Christ.

 

Pastor Gabriele

Corresponding author: Br. Gennaro Grassi

In Evidenza

Oggi si parla di tante dipendenze e di tanti vizi. La nostra mente spazia tra alcolismo, droga, fumo, gioco, violenza, abuso sessuale, pedofilia, e la lista purtroppo si allunga con una nuova forma di dipendenza che ha degli effetti devastanti nella psiche umana. Stiamo parlando della youtube dipendenza. Sembrerà incredibile chela piattaforma di Google dalla quale si possono scaricare migliaia di video di qualsiasi genere e tipo, possa costituire una minaccia così seria per l'uomo. Eppure, proprio negli Stati Uniti, arriva il caso di una prima ragazza che a 13 anni è stata ricoverata in ospedale psichiatrico. I genitori avevano notato nel corso delle ultime settimane un comportamento inusuale da parte della ragazzina. Infatti aveva cominciato a guardare ossessivamente e continuamente video su Youtube, passando sostanzialmente tutta la giornata sullo schermo. La dipendenza “digitale” non è ancora considerata ufficialmente una patologia dalla comunità medica internazionale, ma i sintomi sembrano essere in linea con le caratteristiche tipiche ad esempio della ludopatia. Si comincia con il calo delle attività normali, un innalzamento della frenesia di attaccamento al canale, e pian piano la depressione più acuta comincia a fare il capolinea tenendo il soggetto in una costante attitidune violenta e senza lucidità mentale.

Siamo stati contattati da un corrispondente, fratello Gennaro Grassi, che ha posto il caso reale della piccola Ana'el, una bimba di soli tre anni che è malata gravemente di cancro. I genitori non sanno cosa fare, e la luce di Dio è arrivata anche a loro. Non si stanno chiedendo soldi per un intervento speciale ne questa è la solita bufala che di tanto in tanto serve per alimentare i mi piace e le visite di qualche manigoldo che non ha altro tempo da perdere. Si tratta di un caso reale. Vogliamo la tua preghiera, costante, davanti a Dio. Tutto qua. Nello  stesso tempo ti chiediamo di condividere e divulgare la notizia nella tua bacheca in modo tale che siano il maggior numero di persone a pregare in modo tale che Dio possa rispondere al nostro grido. Pace di Cristo

 

We have been alerted by our correspondent, brother Gennaro Grassi, who have stressed the situation of the child ANA'EL, a three years child severely affected by a cancer. HEr parents do not know what to do, and the light of God has reached them, too. WE are not asking for money for a special surgery, neither this is the usual fake news which appears from time to time with the only aim to boost like abd view of a certain criminal who has no other more serious thing to face with. This is a REAL case. WE ask for your pray, persevering pray, before the throne of God. Here it is. In the same time, we ask you to share and promote the new in your profile in such a way that the most wide number of individuals could pray so that God will respond to our cry. Peace of Christ.

 

Pastor Gabriele

Corresponding author: Br. Gennaro Grassi

Le analisi del Bloomberg Business, mostrano che 162 centri per fare l'aborto in USA hanno chiuso dal 2011 ad oggi, mentre soltanto 21 sono stati aperti.
Il Mississipi, il Missouri, il Nord e il Sud Dakota, e il Wyoming hanno una sola clinica per l'aborto rimassta aperta, mentre gli avvocati hanno cercato di mettere delle restrizioni.
I gruppi a favore della vita hanno celebrato questa notizia e aspettano che la Suprema Corte degli USA ascolti quest'anno le restrizioni alla legge sull'aborto del TExas.


Analysis by Bloomberg Business shows that 162 abortion providers across the U.S. have closed since 2011 while only 21 opened.
Mississippi, Missouri, North and South Dakota and Wyoming have only one remaining abortion clinic as lawmakers have tightened regulations on providers, much to the chagrin of abortion advocates.
Pro-life groups celebrate the news and await the U.S. Supreme Court’s hearing this year on the Texas law restricting providers.

Lacey Buchanan non ritiene che Dio compia degli errori. "Le promesse di Dio sono vere anche quando le cose non girano sulla strada che noi pensiamo debbano girare" ha detto al Gospel Herald. "Dio ha un piano che è così più ampio di ciò che la nostra visione limitata può riuscire a vedere. Dio è degno di aver fiducia ed Egli è buono nelle Sue promesse. Dio è buono, e si prende cura dei suoi figli".
Lacey parla per la sua esperienza. a soli 23 anni, la nativa del Tennessee era al secondo anno di matrimonio con il suo innamorato della scuola superiore, sta anticipando il suo primo anno di scuola di legge, ed è incinta del suo primo figlio. Comunque quello che sembrava essere il più bel tempo della sua vita prese una svolta alquanto strana.
Agli ultrasuoni della 18esima settimana, Lacey e suo marito. Chris, furono avvisati che essi stavano per avere un bambino con un difetto alla nascita, anche se non potevano stabilire la gravità di quel difetto.
"Siamo andati a quell'appuntamento molto felici ed euforici per scoprire quale bambino stavamo per partorire, e in pochi momenti il nostro mondo intero ci cadde addosso" - ricorda Lacey. "Eravamo devastati al pensiero di dovere apprendere la diagnosi. Fu una tempesta sopra di noi".
Il Febbraio 18 del 2011 Christian nacque con una rara sindrome conosciuta come sindrome di Tessier senza occhi e con un palatto schiacciato.
"La nostra fede fu messa a dura prova" dice Lacey. "Noi ci ponevamo tutte le domande che naturalmente vengono poste in questi casi "Perché Dio non lo ha guarito nel modo che avrebbe dovuto?"
Nel primo mese di vita, Chris fu tenuto sotto stretta osservazione. Quando fu finalmente in grado di andare a casa una sfida emotiva, spirituale, caratteriale, finanziaria, invase Chris e Lacey nella loro unione matrimoniale. Durante questo periodo essi pregarono insistentemente senza sosta sopra il piccolo fanciullo.
Giusto per peggiorare la questione attendevano commenti negativi per Lacey via social media. "quando Chris aveva tre mesi, feci conoscenza con una signora in privato la quale mi scrisse che avrei dovuto piuttosto abortire, sarebbe stata la cosa più giusta da fare, perché quel bimbo avrebbe avuto una vita patetica e miserabile" dice Lacey.
Quel commento nello specifico fece nascere qualcosa in Lacey che si mise in animo di fare un video per descrivere la gioia che Chris porta ad entrambi e il trionfo che lui stesso ha quando incontra altra gente.
Il video di sette minuti racconta soltanto dell'amore dei genitori per il figlio. Anche noi abbiamo dei difetti ma il nostro Padre ci ama così come siamo.Il mondo è affamato di amore".


Lacey Buchanan doesn't believe God makes mistakes.
"God's promises are true even when things don't turn out the way we think they should," she told The Gospel Herald. "God has a plan that is so much bigger than we can ever see in our limited scope and vision. God is trustworthy and He is good on His promises. God is good, and He takes care of His children."
Lacey speaks from experience. At just 23 years old, the Tennessee native was enjoying her second year of marriage to her highschool sweetheart, anticipating her first year of law school, and pregnant with her first child. However, what should have been the happiest time of her life suddenly took a turn.
At the 18-week ultrasound, Lacey and her husband, Chris, were told their unborn baby, Christian, had a birth defect - but doctors weren't sure just how severe it would be.
"We went into that appointment very happy and excited to find out that we were having a boy, and within just a few days, our whole world came crashing down around us," Lacey recalled. "We were devastated to learn his diagnosis. It was a hard blow for us."
On Feb. 18, 2011, Christian was born with a rare syndrome known as Tessier cleft lip and palate, leaving him with a severely cleft palate and missing eyes.
"Our faith was definitely challenged," Lacey said. "We asked all the questions that anybody would ask in that situation; we asked, 'why isn't God fixing it the way we think He should?"
For the first month of his life, Christian remained in the neonatal intensive care unit. When he was finally able to come home, the physical, financial, and emotional challenges Lacey and Chris were met with took a toll on their marriage. During this time, the couple prayed tirelessly over their little boy.
Only making matters worse were the horrible comments people would make to Lacey via social media. "When Christian was three months old, I had an acquaintance private message me on social media, and she told me I should have aborted Christian and that it would have been the compassionate thing to do, because he'd have a miserable and pathetic life. She went on and on about how selfish I was for not aborting him," Lacey said.
That particular comment stirred something in Lacey and prompted her to make a video in which she describes the joy Christian brings her, the love she and Chris have for their little boy, and the triumph she feels when he giggles in the face of unfriendly glances from strangers.
"It's about the love of the Father for His children. We're all sinful, but God sees His children because of Jesus and I feel like people resonate with that real, true, love. I think the world is hungry for love, and they were able to see that in that video for just a few minutes."

Parigi - La suprema Corte francese ha rigettato la nozione di un genere sessuale "neutro". La sentenza riprende la decisione di una corte minore che aveva negato a un cittadino francese che aveva una malformazione del genere sessuale, il diritto a usare la parola "neutro" come proprio genere sessuale ufficiale. La corte di Cassazione, la Corte suprema francese, ha sentenziato che la distinzione tra maschio e femmina è stata "necessaria per l'organizzazione legale e sociale, di cui ne è pietra miliare", e che il riconoscimento di un genere sessuale neutro avrebbe "profonde ripercussioni sui ruoli della legge francese" e e necessiterebbe di cambi legislativi, secondo l'Agenzia francese France-Presse. La persona in questione, uno psicoterapeuta di 65 anni della francia dell'est conosciuto con lo pseudonimo Gaetan Schmitt, è stato assegnato maschio all'anagrafe nonostante abbia entrambi gli organi genitali, (maschile e femminile, ndr). Schmitt è sposato con una donna, ha adottato un bambino ma richiede di non essere ne maschio ne femmina.
Solo  pochi Paesi, fra cui Australia, Nepal, India e Nuova Zelanda, hanno un terzo genere sessuale legale. Gli altri Paesi permettono soltanto ai genitori di non dichiarare subito il genere sessuale per un bimbo nato con una malformazione sessuale, ma soltanto per un tempo limitato. Perier, l'avvocato di Schmitt ha detto che costui è stato cresciuto come un maschio solo perché la mamma voleva un maschio. "Gaetan non è ne maschio ne donna. Non si sentono ne maschio ne donna. Non possono diventare ne maschio ne femmina" ha dichiarato Perier, riferendosi a Schmitt con un pronome plurale. Schmitt pensa di portare il caso alla corte Europea dei Diritti umani.


Paris - France’s highest court last week rejected the notion of a “neutral” gender. The ruling upheld a lower court’s decision denying a French citizen with a sex development disorder the right to use “neutral” as an official gender. The Cour de Cassation, France’s supreme court, ruled that the distinction between male and female was “necessary to the social and legal organization, of which it is a cornerstone,” and that the recognition of a neutral gender would have “profound repercussions on rules of French law” and necessitate legislative changes, according to Agence France-Presse. The plaintiff, a 65-year-old psychotherapist from eastern France known by the pseudonym Gaetan Schmitt, was assigned male at birth despite having intersex genitalia. Schmitt is married to a woman and has an adopted child but claims to be neither male or female.
Only a few countries, including Australia, Nepal, India, and New Zealand, have a legal third gender. Other countries allow parents to delay declaring a gender for babies born with a sex development disorder, but only for a limited time. Périer said Schmitt was raised as a boy because his mother wanted a son.
“Gaetan is neither a man nor a woman. They do not feel like a man or woman. They cannot become a man or woman. And they do not want to become a man or woman,” Périer said, referring to Schmitt with a plural pronoun. Schmitt plans to take the case to the European Court of Human Rights.

 

READ ORIGINAL ARTICLE

Mondo - Un nuovo studio molto profondo sul tema "in risposta alla persecuzione", del progetto "sotto la spada di Cesare" di Notre Dame, ha rivelato martedì scorso al National Press Club chi sarà più vivamente perseguitato: protestanti e pentecostali. Queste conclusioni sono basate su diversi fattori.
Il report sostiene, "evangelici e pentecostali sono in comparazione più recenti di arrivo e così non hanno ancora stabilito modelli di conoscenza con le popolazioni circostanti e con i governi così come le chiese che hanno centinaia di anni di storia hanno". La ricerca sostiene anche che le chiese più tradizionali sono molto più sostenute da cervelli di rango "superiore". Ma forse più importante, poiché gli evangelici e i pentecostali vivono l'evangelizazione e la necessità della conversione come un processo urgente, necessario e a volte drammatico, essi stessi già anticipano con questo modo di fare la persecuzione: i governi ostili alla cristianità e agli attori non statali come i gruppi terroristici e i militanti nelle svariate religioni vedono loro come una minaccia per se stessi.

World - A new very deep study on the topic "In Response to Persecution," of Notre Dame's Under Caesar's Sword project, were revealed Thursday at the National Press Club who will be more likely persecuted among christians: protestant and pentecostals. Those conclusions are based on many factors.
The report reads, "evangelicals and Pentecostals are comparatively recent arrivals and thus have not established patterns relating to surrounding populations and government to the same degree with churches with centuries of history in a given region." They are also perceived as being supported by like-minded superior believers, the research finds. But perhaps most importantly, because evangelicals and Pentecostals understand evangelization and the necessity of conversion as "verbal, urgent, and sometimes dramatic processes," they actually anticipate being persecuted. Governments hostile to Christianity and non-state actors like terrorist groups and militant varieties of other religions thus view them as more of a threat.


Read more at http://www.christianpost.com/news/evangelicals-pentecostals-are-more-likely-than-other-christians-to-be-persecuted-report-181515/#p3m70FYlwgJH1WBl.99

Read more at http://www.christianpost.com/news/evangelicals-pentecostals-are-more-likely-than-other-christians-to-be-persecuted-report-181515/#BAGIqsDBzCRZ2fBd.99

"Si trovava li guardando la TV dal letto. Mi misi accanto a lei, tenendo la sua mano destra nella mia sinistra. Mi addormentai [e] mi risvegliai circa un'ora dopo, lei se ne era andata, se ne era appena andata..." Steive Fleishmann, marito di Erin Moran.
Si erano conosciuti il 22/04/1992 e la nota attrice della serie tv Happy days, muore il 22/04/2017, per il loro 25 anniversario. Molte cose sono state dette in proposito ad una vita sconsiderata della attrice, ma il marito ha precisato ampiamente che la sua amica del cuore, Lisa Welchel, le aveva parlato di Cristo e lei aveva accettato il Signore nel proprio cuore, spegnendosi in pace con Dio.

"She was there watching TV in bed. I laid down next to her, held her right hand in my left. I fell asleep [and] woke up about a hour later still holding her hand, and she was gone, she was just gone…" -Steve Fleischmann, Erin Moran's husband.
They met each other on the 4/22/1992 and the well famous actress of the spot televion series "Happy Days", died on th 4/22/2017, for the 25th celebration year. MAny things have been told about a sconsidered life of this actress, but the husband have clearified that her heart loving friend, Lisa WElchel, told her about Jesus and she accepted the Lord in her heart, dying in peace with God.

Ginevra - La ONU alla fine accetta l'uso del microchip per tutti coloro che operano nel suo protocollo di influenza per l'anno 2030. Dopo diverse notizie contrastanti, alla fine sembra che ci sia accordo perché, entro quell'anno, ogni essere vivente abbia impiantato il microchip biologico per l'identificazione. In realtà già il progetto è stato sperimentato su alcuni rifugiati, con dati legati a viso, occhi, e altri dati biometrici. Ogni nazione dovrà adeguarsi, come scrive la stessa ONU. L'Economic Collapse ha scritto in merito: "questo nuovo programma è un modello per il nuovo ordine mondiale".

Ginevra - ONU has finally accepted the use of microchip for all people under ITS influence within year 2030. After several controversial news,  it finally seems that there is an worldwide agreement so that, within that year, every human being should already have been implanted the biological microchip in order to be identified. Really, the project has already been tested among refugees, with data referring to the face, eyes, and other biometrichal data. Every nation should submit as it has been written by ONU itself. The Economic Collapse wrote: "This new programme is a model for the new global world Order".

E' il più alto numero di morti legate alla droga che l'america ha mai visto. Sono più morti che quelli del picco di AIDS del 1995. In un solo anno, gli Stati Uniti d'america hanno perso tanti americani per overdose di droga che quelli morti nella Prima Guerra Mondiale. Quasi  gli stess morti persi in 12 anni di Vietnam. E questo riguarda soltanto coloro che sono morti per overdose. Il numero nulla dice invece per i danni mentali che la droga crea in coloro che sopravvivono, per non dire nulla sulla miseria umana, le famiglie distrutte, e gli estremi di crimine legati alle imprese legati alla droga. Nel 2015 sono morti soltanto in America più di 52.000 vittime di overdose. E il numero può soltanto allargarsi nel tempo. Riflettiamo.


It’s the highest number of drug-related deaths America has ever seen. It’s more deaths than the peak of the AIDS epidemic in 1995. In a single year, USA have lost nearly as many Americans to drug overdose as we lost in battle in World War I. Almost as many as was lost in 12 years in Vietnam.
And that’s just overdose deaths. That number—as high as it is—says nothing about the long-term health damage to our citizens who survive, to say nothing about the human misery, the families ripped apart, and the extremes of crime and violence inherent in the illegal-drug enterprise. In 2015 only in America we have observed almost 52.000 dead people for overdose. And the number can only become larger in time. Let us think on these things.

Cardiff - Una organizzazione di insegnanti in UK ha argomentato che l'omosessualità e il transgenderismo debba essere insegnato ai bambini fin dalla scuola dell'infanzia. I membri della Unione Nazionale degli insegnanti ha votato, in una conferenza a Cardiff, per una misura volta a assicurare un contenuto educativo comprensivo per assicurare la promozione del transgender e dell'omosessualità in tutte le fasi dell'educazione - ha riportato The Evening Telegraph di martedì. Annette Pryce, un membro esecutivo dell'Unione Nazionale degli insegnanti da Buckinghamshire, ha riportato che il governo della GRanBRetagna non ha fatto abbastanza per promuovere l'inclusione.
L'Unione Nazionale degli insegnanti deve assicurare che tali diversità divengano oggetto di comprensione presso gli studenti anche dall'infanzia - ha continuato la Annette Pryce.
Andrea Williams, del Christian Concern, ha risposto che "i bambini di 4 anni non dovrebbero essere introdotti a tutto questo. Le scuole hanno bisogno di essere un luogo sicuro dove l'innocenza dei ragazzi viene protetta".

Cardiff - An organization of teachers in the U.K. has argued that homosexuality and transgenderism should be taught to young children starting in nursery school. Members of the National Union of Teachers group voted for a measure at a conference in Cardiff to ensure an educative content comprehensiveto grant the promotion of omosexuality and trasngenderism throughout all phases of state education The Evening Telegraph reported on Tuesday. Annette Pryce, a NUT executive member from Buckinghamshire, claimed that the U.K. government hasn't been doing enough to promote inclusion. The NUT should ensure that those diversities would became object of comprehension toward students even from nursery school - went on Annette Pryce.
Andrea Williams, from Christian Concern, has answered that "Children [age 4] should not be introduced to this. Schools need to be safe places where the innocence of children is protected,".


READ MORE

New York - Una foto impressionante di due bimbe gemelle che si baciano mentre sono ancora nel grembo della madre è stata catturata dagli ultrasuoni, (Fetal Vision Imagin). Nel passato molti hanno criticato fortemente le immagini dei feti nel grembo delle madri non ritenendo che essi potessero essere umanizzati, (cioè essere equiparati a esseri umani in grado di provare sentimenti come quelli che noi proviamo). Di fatto la tecnologia può dimostrare l'umanità di un bimbo ancora non nato. Chi vuole ancora sostenere l'aborto?

New York — A remarkable 3D photo of twin girls kissing in their mother's womb has been captured by ultrasound, (Fetal Vision Imaging). In the past many people have been haeavily critical the fetal Vision 3D Imaging since thy could not believe that they could be humanized, (that is being compared with human being feelinf the same feelings like we feel). In point of fact, technology can demonstrate the humanity of an unborn baby. Who is still wishing to support pre-abortion?

 

ARTICOLO COMPLETO

Assistiamo a tante tragedie, ma alcune sembrano molto più devastanti delle altre, anche se apparentemente lontane dalla nostra vita. In Siria migliaia di bambini  sono rimasti ormai senza genitori, senza scuola, senza futuro. I 2/3 hanno visto morire sotto i loro occhi qualche loro caro. Tre milioni di bambini sono nati durante la guerra e circa 6 milioni hanno una immediata esigenza di aiuto. Il rumore di un aereo che passa paralizza ogni bambino, il cui terrore più grande sono le bombe. Adesso molti rischiano di finire o spose bambine o piccoli soldati. Ma non è soltanto questo il problema: coloro che scamperanno, domani, da adulti, saranno una generazione priva di serenità, una generazione insensibile alla violenza di qualsiasi genere, una generazione talmente abbruttita da sembrare parente delle fiere selvatiche. Circa 15.000 Istituti sono stati chiusi e ormai l'educazione è rimasta soltanto un sogno. Non possiamo più tollerare certe situazioni. E' ora di dire basta a questo conflitto e. probabilmente, a questo punto, la diplomazia servirà a ben poco. Aiutamo chi ha bisogno.

We can observe so many tragedies, but, some of them, seem to be worse than the others, even if very far from our environment. In Siria, thousands of children have been left without their parents, without any school, without any future. The 2/3 of them have observed some of their relatives being killed under their sight. 3 millions children were born during the war and about 6 millions have an extreme urgent need of help. An aircraft engine noise which is crossing over them paralize every children: their worst fear are the bombs. Now, many of them risk to become young brides or little soldiers. But this is not all the problem: those who will survive, tomorrow, once adults, they will be a generation without peace, a generation without being affected by every kind of violence, a generation so bad that would seem very close to the beasts of the field. About 15.000 schools have been closed and education is almost a dream. WE can not suffer certain situation. It is time to stop this war and, probably, at this very point, diplomacy will be useless. Let's us help those who are needingful.

 

 

Dopo tre ore di dibattito intenso e mirato, nella Cittadina di Charlotte, il consiglio comunale ha deliberato quasi all'unanimità di allargare il permesso di usufruire dei servizi pubblici e delle cosidette stanze di riposo comuni anche ai transgender. La notizia, che sembrerebbe avere poca rilevanza, in realtà adesso consente (e obbliga) lo stesso consiglio comunale a costruire degli spazi appositi perchè i tre generi, (maschio, femmina e transgender) possano "convivere" apertamente e pubblicamente, senza dovere obliare il proprio "sesso" di appartenenza. In merito a questo i primi provvedimenti riguardano proprio la modifica dei bagni pubblici e della cartellonistica che deve contenere una zona adatta sia per gli uomini che per le donne che per gli "indecisi". A, dimenticavamo, si sono dimenticati delle mamme con bimbi da allattare, ...., ma ai diversamente abili ancora ci pensano, per fortuna.

Fonte: http://www.christiantopnews.com/articles/charlotte-expands-lgbt-rights-kasich-defunds-planned-parenthood-false-story-about-rubio-leads-to-firing-of-cruz-staffer-joey-rory-share-week-to-remember/

Andrapradesha (INDIA) - E' di oggi la triste notizia che il Pastore evangelico Maraiah, che lavorava nel campo evangelistico presso Andrapradesh, molto vicino la missione delle chiese Jeshua in India guidata dall'Apostolo Ramesh babu Peteti, è stato ucciso dai Mahoisti, termine che deriva dal villaggio di Naxalbari,
Diffusi soprattutto negli Stati dell'Andra Pradesh e del Chhattisgarh, i Naxaliti sono accreditati di un esercito di circa 10-15 000 uomini riuniti nel People's Liberation Guerrilla Army, espressione militare del Partito Comunista d'India (maoista) il cui leader è Muppala Lakshman Rao, detto Ganapathi. Gli insegnamenti del Vangelo andavano troppo contro le teorie mahoiste e il pastore, nel corso della sua attività era stato diverse volte minacciato, ma lui, imperterrito aveva continuato a promulgare il Vangelo. Nei mesi scorsi uno dei suoi figli era stato rapito e poi rilasciato miracolosamente dopo intercessioni e preghiere. Ma questa volta per il Pastore è arrivata la sentenza di morte. E la morte dei martiri è il seme della Chiesa.
Ringraziamo il Signore perché ancora oggi, qualcuno è disposto ad anteporre la propria vita rispetto al Vangelo del Signore Gesù Cristo. Possa il Signore confortare la famiglia e la Chiesa. Possa il Signore fare nascere tanti altri uomini come lui.

Proprio ieri la notizia della scomparsa del noto attore di film comici in coppia solitamente con Terence Hill, ancora alle prese con Don Matteo. L'attore, che ha sempre fatto divertire milioni di italiani e non, ha avuta una vita travagliata e costellata di successi insperati inseguendo sempre qualcosa di diverso da ciò che invece riusciva bene a fare.

Nella sua giovinezza, infatti, si dedicava moltissimo allo sport, con discreti risultati, ma non aveva ritorni di nessun genere e le bollette di casa si sommavano terribilmente fino a che fortuitamente, fu reclutato per una parte minore in un film. Accettò a malincuore la parte soltanto per potere pagare le spese di casa, e pian piano si è trovato costretto, per così dire, a recitare la parte di un gigante buono, perennemente insoddisfatto, era la parte che gli si addiceva di più.

Sembra incredibile, ma se ci fate ben caso questo ricalca molto spesso la nostra stessa vita. Abbiamo tante cose, e le reputiamo male soltanto perché sono "nostre" .... considerando tutto ciò che nostro malgrado non possiamo fare come il nostro obiettivo. Capitano di una nave malconcia, viene licenziato perché qualcuno ha deciso così per lui, e senza buonuscita. Raccoglitore di conchiglie, sbuffa continuamente non riuscendo a trovare il pezzo del motore che gli permetterà di tornare alla sua vita felice. E alla fine non riparte mai. Al contrario, ripartono sempre i guai. Stereotipo del nostro modo di fare, Bud spencer, nella vecchiaia, ha rilasciato questa dichiarazione che ci pare importante da farsi leggere:

«Io credo perché ho bisogno di credere in Dio e nel "dopo" che c'è oltre la vita. La fede, per me, è un dogma. Un valore assoluto. Che fa parte della vita di chiunque, anche di quelli che dicono di non credere Nella mia vecchiaia avanzata ho bisogno della religione più che mai. Ho bisogno della fede. Credo in Dio, è ciò che mi salva. E prego. Perché? Perché riconoscono in modo sempre più forte come sia nulla ciò a cui prima attribuivo un grande valore. Lo sport, dove volevo affermarmi, la popolarità. Chi si inorgoglisce per queste cose, chi insegue solo il successo, la fama, è un idiota».

Parola sagge, diremmo noi, ma parole che se giungono alla fine di una vita a poco possono servire se non agli altri. Non bisogna credere soltanto per la necessità di credere ma perché siamo spinti a farlo dalla nostra coscienza. Ma, dobbiamo dire, concordiamo in pieno con l'amico Bud quando conclude che chi insegue fama e successo è un idiota. Si, non per fare inutili sproloqui, ma perché costoro si perdono ciò che veramente conta nella vita

STASERA ORE 21.00 VIA ASCIONE 6 PALERMO - GRANDE SERATA EVANGELISTICA - CHIESA JESHUA ACQUA DEI CORSARI

I RAGAZZI DEL GRUPPO GIOVANI SONO IMPEGNATI NEL CANTO GOSPEL E NEL RENDICONTARE DELLE VERE E PROPRIE ESPERIENZE DI VITA CAMBIATA DALLA POTENZA DEL SIGNORE. L'INGRESSO E' RIGOROSAMENTE GRATUITO E LA BENEDIZIONE RIGOROSAMENTE ASSICURATA DAL NOSTRO SIGNORE.

VIA ASPETTIAMO

 

PASTORE GABRIELE

Attacco nella Missione del Pastore Sekar Raja

Pastor's Sekar Raja Mission attack

 

 

Pastor Sekar Raja report - 13th march 2016 - Brother Gabriele, Praise God for He has protected us from the fire, somebody light up our church hut while we were all in the worshiping the Lord at 12:15pm, by the Grace of God I smelt and felt heat and suddenly went out side ohh it was rising fire from back side of the hut so all believers ran and brought the water make it quench soon , we really thank God
As you know God has placed me among the cruel people who usually stand against to the Christian faith and worships many idols. We are in Andrapradesh State, India.
So please keep us in your prayers that God may change their hearts and receive Jesus Christ as their personal saviour.

Report del Pastore Sekar Raja - 13 Marzo 2016 - Fratello Gabriele grazie a Dio che Egli ci ha protetto dal fuoco, qualcuno ha acceso il fuoco nel retro atrio della Chiesa mentre noi eravamo tutti impegnati nella adorazionedel Signore alle 12:15 del pomeriggio, per la grazia di Dio ho odorato e avvertito calura e immediatamente sono uscito fuori, ohh stava bruciando tutto da dietro l'atrio della Chiesa, così tutti i credenti sono corsi portando acqua che ha spento l'incendio, noi davvero ringraziamo Dio
Come tu sai Dio ci ha messo fra gente crudele che di solito resistono alla fede cristiana e che adorano molti idoli. Noi siamo in Andrapradesh in India.
Così per favore, mantienici nelle tue preghiere affinché Dio possa cambiare i loro cuori e ricevere Gesù Cristo come loro personale salvatore.

Con immensa gioia ci ritroviamo ancora a ringraziare Dio per come rinnova le sue compassioni e la sua infinita bonta’,dopo tanto travaglio ed attesa del tempo di Dio siamo pronti per dedicare il nuovo locale di culto delle Chiesa Jeshua “acqua dei corsari” che si trova a Palermo proprio nelle vicinanze della Gelateria Azzurra in via Messina Marine ; la Dedicazione del nuovo locale di culto avverra’ sabato 20-02-2016 presiedera’ il Pastore Presidente dell’0pera Jeshua Gabriele Paolini e vedra’ l’intervento di diversi servi di Dio al fine di ottemperare a quanto e’ contenuto nella Bibbia ovvero “Salmi 133:1 ECCO, quant'è buono, e quant'è piacevole, Che fratelli dimorino insieme!” .Lo scopo e la vita della nascente “Chiesa” e’ quello della propagazione della “pura Parola di Dio” e vedra’ diversi appuntamenti settimanali, a tal fine ,il lunedi alle 18:00 lo studio biblico il mercoledi e venerdi alle 18:30 la riunione di culto e la domenica mattina alle 10:30 l’immancabile momento di lode e di culto al nostro Signore Gesu’ . il locale ha un piccolo nido per gli agnellini di Dio ,dove per grazia potranno essere insegnati nelle sue vie, un’ambiente molto particolare creato a misura di bambino ….non vi sveliamo nulla…….venitelo a vedere voi stessi …. ..un solo anedotto ; mentre si lavorava per l’assemblaggio della pedana del pulpito con delle travi di legno in una di esse che stava per essere lavorata si e’ riscontrata una figura molto familiare ai cristiani primitivi …il nodo del legno formava l’immagine di un pesce (come si puo’ vedere in foto )…cio’ e’ stato molto incoraggiante per i fratelli che hanno lavorato affinche’ ogni cosa fosse pronta per il giorno della dedicazione ….vuoi saperne di piu’?? vienici a trovare ….Gesu’ ti aspetta!!

Ennesima tragedia nel palermitano. In un contesto nazionale dove le borse sono in picchiata vertiginosa, il palermitano offre uno spunto molto più raccapricciante. Qua non si vedono molti investitori, e, quei pochi che ci sono, non possono certo fare la differenza nel mercato globale. La povertà è dilagante, e la povertà si innesta in un contesto mafioso che quasi disperatamente si crogiola in questa continua miseria, che toglie gioia e felicità di vivere. Oggi tocca ad un uomo, non ancora ben identificato, che perde il lavoro e, non sapendo cosa altro fare, si posteggia davanti piazza Figurella, all'entrata del paese di Villabate, telefona alla figlia per un ultimo saluto, chiude e si da fuoco con la macchina. 55 anni, ancora probabilmente tanto da potere offrire ai familiari e alla nostra società, ma per l'ennesima volta, un nostro figlio perde la vita, mentre noi impietosi per la stragrande maggioranza scrolliamo le spalle impotenti. A dare l’allarme alcuni passanti che hanno subito contattato la sala operativa dei vigili del fuoco. Il proprietario dell’auto divorata dalle fiamme è un palermitano residente nella zona di Villagrazia, a Palermo.
Secondo una prima ricostruizione dei carabinieri della stazione di Villabate, che hanno ascoltato i familiari, la vittima sarebbe piombata in un tunnel di disperazione a causa della disoccupazione. Inutile l’intervento dei sanitari del 118.

read more at http://www.palermotoday.it/cronaca/villabate-suicidio-morto-incendio-auto.html

Ci sono segnali precisi che l'Iran stia complottando per la resa della guerra globale. Mentre molti non iraniani sono convinti del contrario, ci sono prove schiaccianti in senso contrario. Qui c'è ciò che gli iraniani credono ciecamente. Sono davvero seri. L'Iran ha preparato e addestrato circa 200.000 giovani sparsi nel mondo ad aiutare il Mahdi, il leader musulmano il quale, secondo la tradizione musulmana, praticherà la vera giustizia prima della fine del mondo. Queste non sono chiacchere ma dichiarazioni rilasciate dal Generale in Comando Mohamma Ali Jafari. La rivista turca Daily Sabah ha poi riportato che vi sarà l'avvento del messia musulmano molto presto.
Lo Stesso generale ha dichiarato che negli anni trascorsi si sono "fatti le ossa" creando lo Stato islamico e la nascita di gruppi estremisti sparsi in tutto il mondo, I gruppi Takhfiri. Ora - ha continuato lo stesso generale - potete vedere quanto sia stato proficuo implementare questi 200.000 giovani in nazioni come il Pakistan l'Iraq, lo Yemen, L'Afghanistan. I musulmani sciiti ritengono che l'avvento del messia musulmano avverrà dopo un lungo periodo di instabilità e di sofferenze. E questo sembra proprio il periodo più adatto a far loro cullare questa idea.
L'avvento di questo messia renderà possibile la precipitazione degli eventi fino alla lotta conclusiva tra il bene e il male, (l'armagheddon).
Jafari è il generale in comando con il graddo più alto dell'esercito dei guardiani della rivoluzione islamica.

Israele, la nazione benedetta da Dio, è in continua crescita sempre con la benedizione di Dio. Giungono notizie molto positive e vorremmo informarvi di una grande opportunità riservata a coloro che lavorano o vorrebbero lavorare nel campo Edile. Vi sono assunzioni fino a 5.000 operari e lavoro garantito per circa dieci anni. Di seguito inseriamo la mail ricevuta dall’Associazione EDIPI che si occupa di far da tramite:

Cari fratelli,

sono ormai più di ventanni che le visite sistematiche effettuate con mia moglie Andie in Israele, mi hanno trasformato da semplice turista curioso ad appassionato sostenitore del ruolo biblico che Dio ha assegnato al popolo di Israele, fino a diventare dal 2003 il presidente di Evangelici d'Italia per Israele, forse più conoscita come EDIPI.

Tra gli scopi ed obbiettivi della nostra associazione vi è quello di dare un aiuto materiale e spirituale agli Ebrei.

In tal senso vi segnalo questa iniziativa che il Governo israeliano ha attivato, in accordo al Governo italiano: una finestra di lavoro per assumere MANODOPERA EDILE ITALIANA per i prossimi 10 anni per un totale di 5.000 lavoratori.

Le istituzioni israeliane, considerata l'affidabilità e il sostegno che abbiamo dimostrato nei loro confronti, ci hanno incaricato di promuovere questa richiesta prima di tutto nell'area evangelica di nostra appartenenza.

In tal senso desidero sottolineare alcuni aspetti spirituali di questa iniziativa.

E' un iniziativa che porta e riceve benedizioni (Genesi 12:3 "Benedirò quelli che ti benedicono...e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra") e inoltre considerando la signoria del Signore su tutta la storia e parafrasando in qualche maniera il profeta Geremia: "Vedi, io ti stabilisco oggi sulle nazioni e sopra i regni, per sradicare, per demolire, per abbattere, per distruggere, per costruire e per piantare" (Ger. 1:10), potremo considerare un forte richiamo agli italiani di "costruire Israele" dopo che gli italiani (i romani) del 135 D.C. hanno demolito, distrutto e abbattuto Israele.

La Chiesa italiana riceverà grandi benedizioni spirituali nella consapevolezza che "...ciò che è spirituale non viene prima; ma prima ciò che è naturale; poi viene ciò che è spirituale"(I Corinti 15:46).

UN'OPPORTUNITA' DI LAVORO RETRIBUITO ...COSTRUENDO ISRAELE!

Si tratta di una richiesta di aiuto del popolo di Israele ma anche di un'importante occasione per i lavoratori italiani, in particolare del settore edile, vessati da una crisi ormai cronica o sottoposti a lavori avventizi e frequentemente irregolari.

L'allegato depliant oltre alle note informative chiarisce alcuni aspetti relativi all'arruolamento aperto ad un'ampia tipologia di qualifiche lavorative.

Shalom

past. Ivan Basana

(www.edipi.net)

lavoroinisraele.com

Ulteriori contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+39 3479086915

Portland, Oregon, USA – Due anni fa comincia un episodio nella vita di una giovane coppia di pasticceri, Melissa e Aaron Klein, che ha, a dir poco, dell’incredibile. Molti potranno anche sorridere a questa notizia cambiandola come una sorta di gossip cristiano, ma in realtà nasconde una inquietante realtà per tutti coloro che professano Cristo il Signore. Andiamo ai fatti. Sweet Cakes, (Dolci Torte), è l’attività, tutt’ora in esercizio, nella quale Melissa ed Aaron preparavano torte nuziali. Questa, almeno, la loro specializzazione. Il costo medio di una torta ben fatta, a tre piani, come la tradizione “domanda”, ai tempi del fatto, (due anni fa), era di circa 400$, circa 380€. In un giorno qualunque Melissa si vede ricevere una bella ragazza, che le chiede la preparazione della torta nuziale. Si siedono, definiscono gli accordi, e poi alla fine arriva la richiesta di scrivere i due nomi dei futuri sposi sul dolce. Quando Melissa sta per prendere appunti, scopre che in realtà non si trattava di un matrimonio “tradizionale”, ma di un matrimonio fra due ragazze. Quando chiede conferma, il cliente, con aria di “orgoglio”, ammette che sta sposando una donna. Melissa, ferma nei suoi principi cristiani, ribadisce in modo delicato e civile, che non avrebbe potuto mai produrre quella torta, era contro ai propri principi, chiedendo alla ragazza di rivolgersi altrove.

“fui molto chiara: mi dispiace, non possiamo fare questa torta, e non desidero farle perdere del tempo” – dichiara Melissa di avere detto alla CBN News.

Non avrebbe mai immaginato che nel giro di poche settimane avrebbero ricevuto una denuncia per non avere ottemperato a un servizio nel quale si proponeva, una “multa”, diciamo così, che equivale ad una violazione del traffico.

“Eravamo convinti di essere nel pieno delle nostre ragioni. Non possono costringerci ad eseguire un lavoro, come un falegname può rifiutare di fare quel dato compito!” – ha aggiunto Aaron. Da quel momento la coppia è stata costretta a chiudere l’esercizio commerciale per difendere la propria libertà di religione e di scelte ideologiche.

Dopo due anni i Klein si sono visti recapitare una ingiunzione al pagamento di $135.000 dollari, più circa $1.500 di spese legali, da Commissario al Lavoro dell’Oregon Brad Avakian, per “danni morali”.

Rimanendo nella cronaca, da un lato, potrebbe anche prefigurarsi una discriminazione dei Klein nei confronti delle due spose, e con questo anche concedere in qualche modo una “offesa” subita dalla stessa coppia, ma le motivazioni addotte nella ingiunzione di pagamento fanno davvero discutere. Nella ingiunzione si parla di danni morali con assoluto divieto di parlare della questione! Ora, se il Primo emendamento americano non è andato in prescrizione, (e ci par proprio di no), ogni cittadino ha il diritto di esprimere la propria idea e convinzione, anche religiosa, per cui, il difendere quella degli uni costituisce lesione nei confronti degli altri.

“Sono scioccata dal fatto che qualcuno che non conosco mi dica, prima di farmi la multa, che devo stare zitta, e io non posso capire questa cosa. Non vedo come qualcuno possa dirmi di stare zitta, e francamente non ho nessuna intenzione di tacere la mia fede e i dogmi che essa professa” – ha dichiarato Melissa alla CBN News.

Hans Von Spakovsky, della Fondazione Eredità, ha dichiarato che i Klein possono intraprendere una azione legale contro Avakian per il suo chiaro evidente pregiudismo in questo caso.

“Ha agito chiaramente in un modo distorto e pregiudicato. Ha agito come giudice, Giuria, e esecutivo, volendo essere spudoratamente punitivo nei confronti dei Klein” ha dichiarato Von Spakovsky.

Al di là della multa, la cui emissione può essere discussa e per certi versi approvata da un punto di vista strettamente commerciale, duole proprio l’atteggiamento volutamente e apertamente intimidatorio di accettazione della situazione coppia dello stesso sesso e dell’impossibilità di manifestare un pensiero antitetico. Secondo diversi, si può parlare come di un atto di intimidazione. Secondo il professore della Multnomah University di Portland, Michael Gurney, in effetti la reazione delle chiese, che fino ad oggi è stata divisa in due, può essere letta come un fatto generazionale: le generazioni più giovani non vedono tanto il problema della religione quanto il problema dell’uguaglianza. Resta il fatto, anche secondo questo professore, che l’azione governativa è parsa parecchio pesante e volutamente punitiva, quasi intimidatoria.

Nonostante la prolungata chiusura dell’esercizio commerciale, comunque, i Klein hanno dichiarato la loro fiducia nel Signore ad essere guidati fuori da questa problematica.

“Personalmente, e dico che questo merita di essere sottolineato, questa è stata una esperienza stupefacente, e ho imparato a confidare nel Signore” – ha detto Melissa alla CBN News.

Despite the hardships and long road ahead, the Kleins remain confident God will see them through.

"For me personally, I mean it's weird to say, but it's been an amazing experience," Melissa told CBN News. "I've learned so much through all this. God has taught me to trust Him."

Anche l'ex Ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, parla del Nuovo Ordine Mondiale. Non è un mistero che i grandi della Terra sotto assedio giornalistico, siano costretti ad ammiccare alla realtà... seguite il video

 

 

Siria – Secondo il giornalista occidentale Jürgen Todenhöfer, ammesso per dieci giorni all’interno dello stato terroristico islamico, l’unica vera potenza militare di cui l’ISIS ha paura è quella israeliana. Suo figlio Federick, che lo ha seguito, ha aiutato il padre nella pubblicazione di un libro nel quale si evince questa tesi, alla quale non riusciamo a restare indifferenti. Il giornalista ha rapportato di avere sentito direttamente che l’unica potenza che è temuta è proprio Israele, il cui esercito viene considerato troppo forte, dall’ISIS stessa. Todenhöfer ha aggiunto che non hanno paura dei soldati tedeschi o britannici o americani, che non hanno esperienza nella guerriglia terrestre, ne nelle strategie terroristiche. Il loro vero problema sono i soldati israeliani, molto addestrati, al contrario delle truppe occidentali, in tutto questo. I terroristi hanno dichiarato che soltanto a Mosul ci sono 10.000 combattenti che vivono in mezzo a 1,5 milioni di persone innocenti e non concentrati in un luogo soltanto, ma sparpagliati in diversi posti, e che dunque possono condurre una guerriglia spietata metro per metro: i combattenti sono persone pronte a morire, mentre le truppe occidentali non lo sono. Oltre a queste cose, al giornalista tedesco è stato dichiarato anche che ISIS sta preparando un attacco terroristico senza precedenti contro lo stato israeliano. L’unico modo che hanno, continua il giornalista tedesco, è quello di fare attacchi terroristici, non hanno scampo contro una guerriglia in terra contro israele. In ogni caso, non si sono mai dimenticati di Israele, ne hanno abbandonato l’idea di riconquistare la Palestina.