03
Mon, Aug

UN FRENO ALLA BOCCA

Chiesa di Capaci

"Metteremo un freno alla mia bocca" (SALMO 39:1). Davide ci avverte riguardo ai pericoli della lingua. Sembra che Davide abbi dovuto affrontare sulla propria pelle. "Signore poni una guardia davanti alla mia bocca, sorveglia l uscio delle mie labbra". (SALMO 141:3). Gloria a Dio come la Parola di Dio è molto chiara e ancora " siano gradite le parole della mia bocca e la meditazione del mio cuore in tua presenza, o Signore, mia Rocca e mio Redentore!" (SALMI 19:14). Solo perché ogni nostro pensiero che ci passa per la nostra mente, non è detto che debba essere espresso. "Lo stolto da sfogo alla sua ira, ma il saggio trattiene la propria."A volte si dice non volevo dirlo! Mi è scappato! Forse non volevi dirlo ma la Parola di Dio ci insegna.," Dall abbondanza del cuore la bocca parla ". (Matteo 12:34).Quindi custodisci interamente, nel tuo cuore e nella tua mente e cerca di metterti anche nei panni di altre persone, ascolti quando parla e di comprendere e rispondere con saggezza. Se nessuna di queste cose funziona, fai come Gesù davanti a Pilato: "Egli non ha aperto bocca" (Atti 8:32).È veramente incredibile! Aveva l autorità di chiamare i suoi angeli a Sua difesa, ma non lo fece. Questa è forza non debolezza! "Quindi non ricorrere mai alla volgarità." Nessuna cattiva parola esca dalla vostra bocca ; ma se ne avete qualcuna buona, che edifichi secondo il bisogno ditela affinché conferisca grazia a chi l ascolta ". (Efesini 4:29).Amen Dio ci benedica.

Quando facesti cose tremende che non ci aspettavamo, tu discendendesti e i monti furono scossi alla Tua presenza.
 
Si fratello.... Si sorella... Se stai vivendo, affrontando circostanze difficili.... Dio in questo verso ti dice che Egli fa opere e meraviglie inaspettate;
Ti senti triste, scoraggiato al punto da non sperare più... Da non credere più, ti senti deluso, abbattuto... questo verso ti restituirà la forza  la fede di credere che Dio ha l'ultima parola.
Dio fa opere meravigliose per te.
Dio è l'Iddio di benedizioni inaspettate
Egli è lo stesso ieri oggi ed in eterno
Dio può cambiare la tristezza in gioia quando noi crediamo in Lui.
Quando le cose si fanno più difficili Dio può trasformarle in nostro favore e darci la vittoria.
Dio benedira' la tua famiglia🙏🏼
 
Sorella Giusy

La nostra vita è un viaggio, è quello più serio è quello che ci porta alla presenza di Dio giorno dopo giorno. Il nostro cammino non è alla cieca poiché esso è stato tracciato da Gesù che ci ha detto "Io sono la Via , la Verità e la Vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.(Giovanni 14:6). Gesù per noi si è fatto uomo, è diventato fratello, amico, compagno di viaggio. Ognuno di noi ha una chiamata, un percorso da seguire sta a noi ascoltare e agire. Non basta dire sono un cristiano, ho accettato il Signore Gesù nella mia vita ma dobbiamo crescere passo dopo passo, ricercando Dio con il battesimo nelle acque, cercando il dono dello Spirito Santo, nutrendoci della Parola di Dio, agendo in ogni cosa secondo la sua volontà, naturalmente con preghiere. Un cammino che ci trasformerà passo dopo passo, non facile , è una strada angusta ma ci porterà a lasciare il vecchio io per un io, nuovo trasformato dall amore di Dio. Gesù Cristo è l unico nostro esempio che dobbiamo guardare. Camminiamo con perseveranza, questo viaggio che ci è stato posto davanti con umiltà e obbedienza solo così ci condurrà alla vita Eterna.  

 Sr CArmela Coppola

Io vi battezzo con acqua , in vista del ravvedimento; ma colui che viene dopo di me è più potente di me e io non son degno neanche di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito santo e fuoco(Matteo 3:11).
Che meravigliosa promessa! 
Fratello , sorella, forse non ci rendiamo conto della grande promessa che il Signore ci ha fatto! Egli, ci battezza con il Suo Santo Spirito. Lo Spirito Santo ci guida nella vita di ogni giorno, nelle scelte, è Colui che ci conpunge di giudizio e di peccato;lo Spirito Santo è di fondamentale importanza per un figlio di Dio; ci ricorda la Parola di Dio nelle nostre situazioni giornaliere, ci ricorda di non fare vendetta da noi stessi e di gettare tutte le nostre preoccupazioni e le nostre ansietà a Lui (perché lo Spirito Santo v’insegnerà in quell’ora stessa quel che dovrete dire.. Luca 12:12) . 
Allo stesso modo ancora, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede egli stesso per noi con sospiri ineffabili (Romani 8:26) e ancora Atti 1:8 dice : Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi.. vedete l' importanza dello Spirito Santo? Se hai già ricevuto lo Spirito Santo ogni giorno alimenta il fuoco meditando la parola e ricercando un' intima comunione giornaliera, costante con Dio; prega e bevi dell' acqua della fonte della vita, Egli è colui che lavora in te, ti plasma, ti trasforma, lavora nel tuo carattere , nel tuo modo di pensare, porta pace al cuore e toglie ogni paura.. Lo Spirto Santo trasforma la vita di un cristiano.. affidati a Lui e vedrai come ogni cosa attorno a te cambierà aspetto .Se ancora non ricevuto lo Spirito Santo fratello, sorella, ricercaLo e prega con fede , con amore e desiderio affinché il Signore ti riempia del Suo Spirito ed Egli lo farà..
 
Sorella Valentina Barone

Ci sono diversi tipi di combattimento.Solitamente più grande è la responsabilità, più duro è  il combattimento. Esso avviene in ognuno dei nostri cuori. Ogni giorno è una lotta con il nostro io, il nostro essere egoista, la nostra inclinazione al peccato. Da qui inizia il nostro combattimento tra il bene di Dio e il male con i piaceri del mondo. 
Ogni giorno dobbiamo combattere con il nostro orgoglio, dobbiamo lottare con i nostri dubbi e le nostre incertezze. Combattere il buon combattimento della fede significa che dobbiamo perseverare nella Parola, per fede indipendentemente da quello che sentiamo, da quello che pensiamo o capiamo . Gesù disse: "se perseverate nella mia Parola, siete veramente miei discepoli" (Giovanni 8:31). Dobbiamo rimanere ancorati nella Parola, nella potenza dello Spirito Santo, dobbiamo fare quello che Gesù ci dice ; prendiamo la nostra croce ogni giorno e rinunciamo a noi stessi. (Luca 9:23). Ciascuno di noi va guidato al combattimento, addestrato, curato, siamo chiamati a concquistare la meta , possiamo perdere una battaglia ma non la guerra. Nulla è perduto se Gesù Cristo è con noi , se facciamo Gesù il Capitano delle nostre vite. Fratelli, sorelle rimaniamo fermi in Cristo Gesù. Le battaglie sono dure ogni giorno ma ricordiamo che in Cristo Gesù SIAMO PIÙ CHE VINCITORI .Dio ci benedica.
Sr. Carmela Coppola

"Poiché io conosco i pensieri che ho in mente per voi" dice l Eterno, "pensieri di pace e non di male, per darvi un futuro e una speranza". (Geremia 29:11). Quindi fermiamoci un attimo riflettiamo, su questo versetto che abbiamo citato. Dio ci dice:che  Lui ha per noi pensieri di pace, tranquillità e amore. Lui è nostro padre e un padre si prende cura dei propri figli 'perciò vi dico : chiedete e vi sarà dato ; cercate e troverete, ;bussate e vi sarà aperto. Poiché chiunque chiede riceve chi cerca trova e sarà aperto a chi bussa (Luca 11:9-10). Gettiamo i nostri problemi, le nostre preoccupazioni, le nostre ferite del nostro cuore e anche la gioia l amore verso di Lui. C è un verso della Parola di Dio dice:(1 Pietro 5:7) "gettando su di Lui ogni vostra sollecitudine perché Egli ha cura di voi." Dio è amore, siamo i suoi figli, desidera essere coinvolto nella nostra vita e prendersi cura di noi in modo pratico e reale. (SALMO 119,:50). Questo è il mio conforto nella afflizioni, che la tua parola mi ha vivificato. La Parola di Dio è sempre efficace, ha il potere di placare lo sconforto, lo scoraggiamento, il dolore e di darci una pace perfetta che ci dà forza,, coraggio, gioia,e consolazione. Quando abbiamo bisogno che la pace di Dio inondi i nostri cuori e calmi le acque tempestose che vi si agitano ricorriamo subito a Lui, mettiamo il problema nelle Sue mani chiediamogli d ' intervenire, pienamente fiduciosi che lo farà. Quindi ogni giorno preghiamo con tutto il nostro cuore e fortifichiamo i con la Sua Parola. 

Fr. Pietro Coppola

Essi, dopo aver preso le cose che Mica aveva fatte e il sacerdote che aveva al suo servizio, giunsero a Lais, da un popolo che se ne stava tranquillo e senza timori; lo passarono a fil di spada e diedero la città alle fiamme. 28  Non ci fu nessuno che la liberasse, perché era lontana da Sidone e i suoi abitanti non avevano relazioni con altra gente. (Giudici 18; 27-28). Capita molto spesso che ci isoliamo in noi stessi senza sentire la necessità di avere comunione con Dio perché magari in quel periodo ci sentiamo tranquilli e sereni e ci lasciamo trascinare dai nostri piaceri ma ricordiamoci che il diavolo gira intorno a noi come un leone ruggente per tentare di divorare chi può e in queste occasioni trova via libera per entrare..non spegniamo mai la fiamma che che tiene lo spirito acceso ma sforziamoci di restare sempre in comunione con Dio cosi il diavolo non avrà mai spazio di distruggere la nostra vita...Dio ti benedica buona domenica.                     
 
fr Anselmo Tony

La vita non è aspettare che passi la tempesta ma imparare a ballare sotto la pioggia; sono le parole di una famosa frase che ci porta a riflettere sulla nostra vita quotidiana! Molte sono le afflizioni del giusto ; ma l'Eterno lo libera da tutte( Salmo 34:19) .
Ognuno di noi sicuramente vive un problema o una situazione difficile, che sia economica o di salute.., ma essendo figli dell' Altissimo dobbiamo avere una grande consapevolezza, sapere che ogni battaglia  è stata già vinta e ogni situazione già risolta.
Non dobbiamo, in silenzio, aspettare che passi la tempesta intorno a noi, ma affrontare la tempesta insieme al Maestro, insieme a Gesù, come? Pregando , umiliandoci alla Sua presenza, portando ai piedi della croce quella situazione che ci sta creando dolore, perché nostro Padre per certo la risolverà. Ricordati che Gesù deve essere il capitano della tua vita, quindi lascia che sia lo Spirito Santo a guidarti nelle tue scelte e a risolvere le tue situazioni. Impara quindi a ballare sotto la pioggia, a vivere nonostante i problemi perché quelli ci saranno sempre ma se affrontati giorno dopo giorno, con l ' aiuto di Dio, riuscirai a vivere diversamente. Non siate dunque in ansia per il domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. Basta a ciascun giorno il suo affanno
( Matteo 6:34). 
 
Sorella Valentina Barone

Marta disse a Gesù "Signore se tu fossi stato qui mio fratello non sarebbe morto"(Giovanni 11; 21) quante volte ce la prendiamo con Dio quanto qualcosa va storto come se Dio dovesse agire in base ai nostri pensieri,cercando il Suo aiuto soltanto quando ci fa comodo per poi  abbandonarlo per un lungo periodo di tempo quando non ci serve ma ricordiamoci che non siamo noi con la nostra mente a decidere ciò che Dio deve fare perché i pensieri di Dio non sono i nostri pensieri e le nostre vie non sono le sue vie eppure Dio pensa solo il meglio per ognuno di noi..Marta nella sua afflizione in quel momento forse sfogò la Sua sofferenza in quelle parole però riconobbe subito una cosa importante,che Egli era Gesù ed ogni cosa era possibile a Lui ed ecco che subito il suo pensiero cambiò e disse a Gesù"e anche adesso so che tutto quello che chiederai a Dio, Dio te lo darà"(Giovanni 11;22); ora quella sua afflizione per la morte di suo fratello Lazzaro mutò in speranza e in fede sapendo che Gesù  avrebbe dato a Lazzaro un posto nel Suo regno e che lo avrebbe quindi risuscitato a vita eterna "lo so che resusciterá,nella risurrezione dell'ultimo giorno"(Giovanni 11; 24)non pensava più a cosa ha perso lei ma  pensava invece cosa avesse guadagnato Lazzaro.
Adesso Marta era tranquilla perché sapeva che anche se non fosse più tra di loro ma sarebbe stato nella gloria di Dio per sempre.
Ed ecco che quella sua confessionen di fede " Sì, Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che doveva venire nel mondo"(giovanni 11; 27)e quel cercare Dio e il suo regno prima di ogni altra cosa(matteo 6; 33)ha fatto si che Marta potesse gustare a pieno la gloria di Dio vedendo il miracolo che Gesù ha fatto nel risuscitare Lazzaro...Dio dice tante volte nella Sua parola di non temere perché ogni cosa è nelle Sue mani e se realmente affidiamo la nostra vita a Lui egli ne trarrà solo il meglio di ognuno di noi e ci farà crescere sempre più di valore in valore facendo in noi prodigi e miracoli per la Sua gloria.
 
Fr.  Anselmo Tony

 La lingua è molto importante, e  dirige tutta la nostra persona, si vanta di grandi cose perché è veramente capace di grandi cose sia nel bene che nel male . Com'è scritto nella Parola " Non ciò che entra nella bocca contamina l l'uomo ma è quel che esce dalla bocca che contamina l'uomo. ( Matteo 15:11). La lingua è come un piccolo fuoco , una parola può provocare grandi danni . Dobbiamo capire che le parole di orgoglio,  d'ira, di pettegolezzi, le calunnie provengono da satana e diventano suoi strumenti. Noi dobbiamo cercare di sottometterci a Dio, dobbiamo parlare in modo nuovo. Cambiare il nostro modo di parlare. Tutto questo non avviene senza un grande impegno ma con la preghiera e con un cuore completamente e veramente arreso a Dio.  La Bibbia  ci dice " Nessuna parola malvagia esca dalla vostra bocca, ma se ne avete una buona per l edificazione, secondo il bisogno ditela affinché conferisca grazia a quelli che ascoltano. " ( Efesini 4:29). La capacità di comunicare attraverso il linguaggio è un prezioso dono di Dio. Sforziamoci di usare questo dono per edificare e non per abbattere. Cosi le nostre parole saranno una benedizioni per noi e per chi ci sta attorno e ci aiuteranno a rimanere nell amore di Dio, per la gloria di Dio.  Dio ci benedica.
 
 Sr. Carmela Coppola

Avevo solo 8 anni quando feci la mia prima gara di nuoto. Ero spaventato, ma il mio istruttore mi disse: Non devi avere paura, in acqua tu sei il migliore e così feci la mia gara arrivando primo. L’Eterno parlava con Giosuè, proprio come un padre sostiene e incoraggia il proprio figlio. Giosuè sapeva quello che lo aspettava, il peso di sostituire la figura di Mosè e di guidare e portare il popolo di Dio verso la conquista della terra promessa. Il Signore vedeva in Giosuè la paura di tutto questo e quindi gli diede forza dicendo: “Io non ti lascerò e non ti abbandonerò” (Giosuè 1:5). Il Signore è con noi in ogni prova e difficoltà che noi vivremo e lui non si scosterà mai da noi. Ma il Signore proprio come un buon padre, incitò Giosuè a non mollare la sua posizione, dicendogli:” Non te l’ho io comandato? Sii forte e coraggioso; non aver paura e non sgomentarti, perché l’Eterno, il tuo Dio, è con te dovunque tu andrai” (Giosuè 1:9). Il mio cuore grida di felicità, nel leggere queste parole piene di sostegno e amore verso di noi. Cari Amici nella nostra vita avremo tanti fallimenti, ma no perché siamo inferiori o perché non siamo capaci di raggiungere le mete da noi prefissate, ma solo perché non abbiamo avuto molta fede nel Signore. Quindi fallire non significa che Dio ci ha abbandonati ma significa che Egli ha in serbo per noi qualcosa di meglio e che lui trasformerà il nostro fallimento in una nuova opportunità. Dio ti sta dicendo “Sii forte e coraggioso”, cioè non avere paura di niente perché IO SONO CON TE!! La nostra fiducia è riposta nel Signore. Non lasciamo che i nostri fallimenti, le nostre paure controllino la nostra vita, ma riponendo fiducia in Dio né trarremo successi. Non dire a Dio quanto sono grande i tuoi problemi, ma dii ai tuoi problemi quanto è grande Dio. Ma la domanda che sorge è: Come riesco ad esser forte e coraggioso? Come il Signore lo disse a Giosuè, il Signore lo sta dicendo anche a noi:” Questo libro della legge non si diparta mai dalla tua bocca, ma meditalo giorno e notte, avendo cura di agire secondo tutto ciò che vi è scritto, perché allora farai prosperare la tua vita, e allora avrai successo” (Giosuè 1:8). Cari amici, leggiamo ogni giorno la Bibbia, perché tramite di essa il Signore ci parla, perché è la sua Parola, la Parola è Gesù, in modo tale che la nostra Fede si rafforzi nell’udire la Parola di Dio (Romani 10:17). Così facendo la Parola vivrà in noi, Gesù vivrà in noi, e ci guiderà nella via giusta, non ci abbandonerà mai, e nel momento che affronteremo una prova lui sussurrerà nel nostro cuore “Sii forte e coraggioso”, e avremo la forza di vincere, per dare gloria al Signore, e lui da buon Padre ci riempirà di Benedizione, perché Dio ci ama.
 
Francesco Scozzola

"Metteremo un freno alla mia bocca" (SALMO 39:1). Davide ci avverte riguardo ai pericoli della lingua. Sembra che Davide abbi dovuto affrontare sulla propria pelle. "Signore poni una guardia davanti alla mia bocca, sorveglia l uscio delle mie labbra". (SALMO 141:3). Gloria a Dio come la Parola di Dio è molto chiara e ancora " siano gradite le parole della mia bocca e la meditazione del mio cuore in tua presenza, o Signore, mia Rocca e mio Redentore!" (SALMI 19:14). Solo perché ogni nostro pensiero che ci passa per la nostra mente, non è detto che debba essere espresso. "Lo stolto da sfogo alla sua ira, ma il saggio trattiene la propria."A volte si dice non volevo dirlo! Mi è scappato! Forse non volevi dirlo ma la Parola di Dio ci insegna.," Dall abbondanza del cuore la bocca parla ". (Matteo 12:34).Quindi custodisci interamente, nel tuo cuore e nella tua mente e cerca di metterti anche nei panni di altre persone, ascolti quando parla e di comprendere e rispondere con saggezza. Se nessuna di queste cose funziona, fai come Gesù davanti a Pilato: "Egli non ha aperto bocca" (Atti 8:32).È veramente incredibile! Aveva l autorità di chiamare i suoi angeli a Sua difesa, ma non lo fece. Questa è forza non debolezza! "Quindi non ricorrere mai alla volgarità." Nessuna cattiva parola esca dalla vostra bocca ; ma se ne avete qualcuna buona, che edifichi secondo il bisogno ditela affinché conferisca grazia a chi l ascolta ". (Efesini 4:29).Amen Dio ci benedica.

Tante volte ci siamo ritrovati ingabbiati dal dolore, dal dispiacere, e dalla delusione di aver ricevuto un colpo da chi per noi era un vero amico! A volte anche da un nostro parente! Eppure abbiamo dato tanto per questa persona, ci siamo stati nel momento del bisogno e abbiamo dedicato il nostro tempo per ascoltare i suoi dolori.. adesso tutto questo non c è più; è solamente rimasta la delusione ed un cuore pieno di amarezza; oggi Gesù ti invita ad andare oltre; ti sta invitando a PERDONARE portando ai Suoi piedi quel dolore , perché solo quando sarai stato guarito /a dal tuo dolore e solo quando avrai allontanato la tua amarezza  e la rabbia riuscirai a perdonare chi ti ha fatto male! 
Perché è necessario perdonare?  La mancanza di perdono è un peccato, e così come tutti i peccati , questo ci separa da Dio. Se non vuoi rompere la tua comunione con Dio allora impara a perdonare nonostante tutto!  Vedrai come sarai felice perché avrai fatto bene a te stesso e vedrai inoltre come Dio ti premierà per aver fatto la Sua volontà.
Così come Dio ha perdonato te, tu , ( noi) perdona il tuo prossimo. 
Matteo 6: 14-15 : perché se voi perdonate agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonate agli uomini , neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe. 
 
Sorella Valentina Barone