21
Mon, Jun

FORTIFICAMI

Chiesa di Capaci

Tutta quella gente voleva impaurirci e diceva : "Perderanno il coraggio e il lavoro non si farà più". Ma ora, o Dio, fortificami. (Neemia 6 :9). Sembra quasi un grido di liberazione, Dio fortificami. Quando le forze vengono meno, quando tutto intorno sembra di colpo diventare buio, solo la mano di Dio ci può risollevare dal quel vuoto in cui siamo caduti. Quando le difficoltà e i problemi ci assalgono e vogliono avere il sopravvento su di noi, solo Dio ci può dare quell' aiuto di cui abbiamo bisogno. Troppo spesso nel cammino della vita siamo scoraggiati da qualcosa e da qualcuno. Ci sentiamo senza forze, e vorremmo scappare via per non affrontare le situazioni che ci rattristano. La notte non dormiamo, il giorno siamo nervosi, ci assalgono mille paure e mille spaventi. Non sappiamo cosa fare e dove andare, ma se ci rivolgiamo a Dio, Egli metterà pace nel nostro cuore. Rivolgiamoci con fiducia a Dio, riconosciamo le nostre debolezze e che non possiamo fare niente senza di Lui. Non è falsa modestia, ma solo consapevolezza di essere incapace di risollevarci da soli, Dio metterà pace e tranquillità nel cuore e ci fortificherà perché sa che abbiamo bisogno di Lui. Dio ci benedica.


Fr. Piero

Carissimi fratelli e sorelle, in questo periodo sto vivendo dei momenti in cui il nemico vuole distruggere il mio fisico ma anche la mia vita spirituale e lo sta facendo attraverso dei dolori che partono dalla nuca fino ad arrivare alle gambe. Voglio dirvi che tutto quello che mi sta capitando è perché il Signore ha un piano per me e per tutti quelli che si trovano così in questo momento, perché stia succedendo non lo so ma nel mio cuore sento che Dio lo sta permettendo perché farà grandi cose nella mia vita e in quelle persone che mi stanno vicino. Ogni volta che inizio a pregare e credetemi faccio anche fatica nel farlo, il Signore mi ricorda un passo che dice: Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me;
Salmi 23:4. Carissimi, voglio dirvi da parte del Signore che non dobbiamo assolutamente avere paura di nulla perché Dio sa ogni cosa e tutto quello che compie e permette è per il nostro bene, lui ci ama in maniera straordinaria e quello che vuole è solo che noi ci impegniamo sempre di più a manifestare il suo immenso amore a coloro che ancora non l'hanno conosciuto per la salvezza della nostra e della loro anima quando un giorno il Signore ci chiamerà a lui. La vera Vita non è qui, la vera Vita inizia quando staremo insieme a lui nel regno dei cieli. Amen! Dio vi benedica e vi accompagni in ogni momento della vostra vita.


Fratello B.L.

Carissimi, oggi voglio definire con voi cosa significa covo: rifugio di animali selvatici e anche nascondiglio, rifugio per malfattori. Alcuni di voi non credono al diavolo, esso esiste. Si nasconde, si insidia, sta nelle tenebre aspettando il nostro momento di debolezza. I figli di Dio vivono nella luce, cammino nella luce. Non dobbiamo temere perché ogni cosa occulta verrà rivelata, verrà alla luce, nel nome di Cristo Gesù. Non li temete dunque, poiché non c è nulla di nascosto che non debba essere rivelato e nulla di segreto che non debba essere conosciuto ( Matteo 10:26). Il nemico verrà schiacciato, verrà sconfitto e allora quelli che hanno creduto nel nome di Gesù Cristo e hanno praticato i suoi comandamenti vedranno la gloria di Dio. Non dobbiamo temere, il Signore Gesù combatte per noi, vince per noi. Satana è sconfitto nel nome di Gesù. Dio ci benedica.

Sr Carmela

Carissimi fratelli e sorelle, questa mattina il Signore ci vuole ricordare quanto è grande l'amore che ha per noi, un amore puro, semplice e senza nessuna condizione... Un amore talmente grande da donare il suo unico figlio affinché tu ed io potessimo gettare ai piedi della sua croce ogni nostro peccato, togliere tutto ciò che ci rende impuri e poter iniziare a lavorare per lui, con lui e in lui. In Giovanni 3.16 la parola ci dice che Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio , affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Pertanto, vi esorto a vivere nell'amore del Signore e a portare questo amore a tutti coloro che vivono nella sofferenza, a tutti coloro che non conoscono il Signore e a tutti coloro che a causa di questa pandemia si sono allontanati da Dio. Andiamo a combattere questa grande battaglia, abbiamo un compito preciso ovvero portare anime al Signore e stanne certo che ne usciremo più vincitori(Romani 8.37). Dio vi benedica immensamente.


Fratello B.L.

Cosa ci rende ansiosi, nervosi, turbati? Forse i problemi economici, o il fatto che ancora non hai trovato moglie o marito? I problemi dei tuoi figli?
Sicuramente la notte ti svegli non potendo più dormire e nella tua mente ci sono sempre i soliti problemi. Davide stesso pregò: Signore conosci i miei pensieri ansiosi (salmo139 :23)  così anche noi possiamo dire lo stesso a Dio e affrontare le nostre paura, perché la paura che viviamo CI BLOCCA!! Non permettiamo al nemico di paralizzare la nostra vita quindi accostiamoci a Dio chiedendo di rivelarci ciò che veramente ci spaventa affinché con il Suo aiuto possiamo liberarcene. Mentre Dio ci rivela le nostre paura allo stesso tempo noi costruiamo la nostra fede! Abbiamo bisogno di Dio! Abbiamo bisogno della Sua potenza! 
Abbiamo bisogno del Suo Spirito che ci guida! Dobbiamo essere liberi da ogni laccio! 
 
Sorella Valentina Barone

Carissimi fratelli e sorelle, questa mattina leggendo la Parola di Dio, il Signore mi ha ricordato di com'ero prima di conoscerlo, di come la mia vita dipendeva della cose del mondo e di come ero legato ai vizi del mondo...oggi ringrazio con tutto il mio cuore il Signore per avermi liberato e guarito e di come dalle tenebre in cui mi trovavo, oggi vedo solamente la luce. In Giovanni 3:20-21 la Parola ci dice che: Chiunque infatti fa il male, odia la luce, e non viene alla luce perché le sue opere non vengano riprovate. Invece chi fa la verità viene verso la luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio. Amen..! Il Signore ci chiede di osservare i suoi comandamenti e di camminare sempre nella verità perché solo così vedremo benedizioni, liberazioni, guarigioni, solo così vedremo la luce splendere e le tenebre allontanarsi dalla nostra vita. Vi auguro una Santa giornata nell'amore del Signore. Dio vi benedica grandemente


Fratello B.L.

Se tu pensi di non farcela, pensi di rinunciare al tuo sogno è lo scoraggiamento avanza nella tua mente, fermati : vai ai piedi del Signore Gesù Cristo. "La via di Dio è perfetta ; la parola dell' Eterno è purificata col fuoco ; egli è lo scudo di tutti coloro che si rifugiano in lui. Infatti chi è Dio all'infuori dell'Eterno? E chi è Rocca all'infuori del nostro Dio". (Salmo 18:30-31-32). Oggi è il giorno affinché ti alzi in vittoria prendi forza in Dio e segui i Suoi propositi. Il re Davide sapeva che, con l'aiuto di Dio niente lo avrebbe fermato. Siamo stati chiamati da Gesù Cristo ad essere vincitori. La condizione di fallimento è rimasta nel passato, devi andare avanti! Oggi è il giorno per camminare di nuovo. Coraggio. Hai la vittoria assicurata.


Fr. Piero

Cari fratelli, care sorelle, dal Signore Gesù siamo chiamati ad evangelizzare, a gettare il nostro pane, quel pane che abbiamo ricevuto da Lui e che dimora in noi , siamo chiamati a gettarlo sulle acque, cioè ai popoli, Gesù Cristo, il pane vivente disceso dal cielo per darlo ad ognuno di noi. "Getta il tuo pane sulle acque perché dopo molto tempo tu lo ritroverai"(Ecclesiaste 11: 1). Il Signore Gesù ci chiede di seminare la Parola di Dio sapendo che Dio compirà l' opera sua a suo tempo, si ravvedranno e crederanno nel Signore nostro Gesù Cristo. Dunque fratelli, sorelle non stanchiamoci, non diamo posa alle nostre mani ma continuiamo a gettare il seme poiché dopo vedremo il frutto e ci rallegreremo. Noi, seminiamo al resto penserà il Signore Gesù. Dio ci benedica.


Sr Carmela

Cari fratelli oggi il Signore mi spinge a riflettere sulle prove che affrontiamo e su come ci poniamo nei confronti di Dio nella prova. Sicuramente a tutti noi è capitato di dire a Dio: perché? Perché a me? Per comprendere se la nostra fede nelle prove sta maturando possiamo cambiare modo di rivolgerci a Dio e piuttosto dire perché dire : Signore non la mia , ma la tua volontà perché per certo so che i progetti che hai per me sono i migliori! Nella prova Gesù ci cambia il carattere rendendoci più forti ,e permette la prova affinché possiamo aiutare gli altri nella loro difficoltà. Dio in tutte le cose lavora per il bene, così come Dio ha usato la cosa peggiore ,una cosa di grande dolore e sofferenza, Gesù morto sulla croce, così ne ha ricavato un bene meraviglioso, la salvezza dell'intera umanità.
Fratelli non temiamo la prova che ci sta davanti, piuttosto se hai piena fiducia in Cristo, nonostante ci saranno i momenti di scoraggiamento, pensiamo che Dio presto tramuterà il nostro dolore in grande testimonianza di gloria.


Sorella Valentina Barone

Caro fratello o sorella, o tu che stai leggendo per la prima volta questo piccolo messaggio. Si Cristo è prezioso, LUI è l' unica vera via: " E in nessun 'altro vi è la salvezza, poiché non c'è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati". (Atti 4:12).LUI è il fondamento della verità : "Perché nessuno può porre altro fondamento diverso da quello che è stato posto, che è Gesù Cristo" (1 Corinzi 3:11).Quindi cosa aspetti fai di Gesù Cristo il tuo unico tesoro.


Fr Piero

Cari fratelli, oggi voglio farvi una domanda, vorrei chiedervi qual è il vostro bene più prezioso?
Potreste rispondermi un anello regalato da mio marito, un maglione regalato da mia moglie, e così via.. ovviamente il valore che diamo ai nostri oggetti preziosi è legato al ricordo e all'emozione.. ma tu saresti capace di donare ciò che per te è veramente prezioso mostrando un atto di generosità verso qualcuno?
Gesù su quella croce, morto per tutta l'umanità, ha mostrato la sua massima generosità pur sapendo che non avrebbe avuto nulla in cambio. Tu sei disposto a dare ciò che hai mostrando generosità a chi ti sta accanto?
La generosità nasce da un cuore grato e fiducioso sapendo che come Dio ha provveduto per te tu devi a sua volta provvedere ai bisogni di chi ti sta attorno.
Aiuta il tuo prossimo generosamente, di cuore, senza pensare al tuo interesse, piuttosto sii altruista. Dona e rallegrati per poter mostrare un atto di amore che in fondo non è niente e non potrà mai essere paragonato a ciò che Gesù ha fatto per tutti noi ma che , questo, rallegrerà il cuore di Dio. Meditiamo insieme i seguenti versi, con attenzione e amore:
"Tuttavia avete fatto bene a prendere parte alla mia afflizione. Anche voi sapete, Filippesi, che quando cominciai a predicare il vangelo, dopo aver lasciato la Macedonia, nessuna chiesa mi fece parte di nulla per quanto concerne il dare e l’avere, se non voi soli; perché anche a Tessalonica mi avete mandato, una prima e poi una seconda volta, ciò che mi occorreva. Non lo dico perché io ricerchi i doni; ricerco piuttosto il frutto che abbondi a vostro conto. Ora ho ricevuto ogni cosa e sono nell’abbondanza. Sono ricolmo di beni, avendo ricevuto da Epafròdito quello che mi avete mandato e che è un profumo di odore soave, un sacrificio accetto e gradito a Dio. Il mio Dio provvederà a ogni vostro bisogno, secondo la sua gloriosa ricchezza, in Cristo Gesù. Al Dio e Padre nostro sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen." (Filippesi 4:14‭-‬20)
Dio ci benedica


Sorella Valentina Barone

Buongiorno fratelli e sorelle, questa mattina voglio dirvi da parte del Signore che se non crediamo con fermezza a ciò che lui ci dice attraverso la sua Parola, allora non stiamo credendo in lui, non stiamo credendo a ciò che ha fatto in passato per noi e a come ci ha liberati dalla schiavitù del peccato. Pertanto chiediamo al Signore di accrescere la nostra fede perché quando capiremo che ogni cosa dobbiamo affidarla a lui allora lì Gesù ci ricompenserà per la nostra costanza e per la nostra perseveranza. In Ebrei 11.6 la parola ci dice: Ora senza fede è impossibile piacergli, poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano.
Pertanto carissimo fratello, carissima sorella, da oggi stesso se ancora non l'hai fatto, affida non in parte ma completamente la tua vita nelle mani di Dio, vedrai come la tua cambierà e come verrà modellata come quel vasaio che modella la sua argilla per ricavarne un meraviglioso vaso. Dio vi benedica grandemente


FRATELLO B.L.

Oggi l' uomo, tutti noi pensiamo di poterci nascondere agli occhi di Dio, con piani, stratagemmi, con sotterfugi. L' uomo crede di poter beffare Dio. Ma Dio sa ogni cosa, conosce i nostri cuori dal profondo, ci conosce fin dal grembo materno. Non continuiamo. Ritorniamo indietro dalle nostre vie malvagie. Il Signore Gesù, oggi vuole albergare in casa tua, vuole albergare in te, così come in quel giorno Gesù volle essere ospite di Zaccheo. " Zaccheo scendi giù perché oggi devo fermarmi in casa tua"(Luca 19:5). Oggi decidi di andare al Signore, di dimorare in Lui ed Egli dimorerà in te." Perché il Figlio dell'uomo è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto! (Zaccheo 19:10). Ogni volta che si accetta il Signore Gesù si abbandona il proprio peccato bisogna far festa e rallegrarsi perché com'è scritto nella Parola di Dio: Ma si doveva far festa e rallegrarsi perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato "(Luca 15:32). GLORIA A DIO!

Sr Carmela