16
Thu, Sep

DIO È LA ROCCA DEL MIO CUORE E LA MIA PARTE IN ETERNO - SALMO 73 :26

Chiesa di Capaci

LA MIA CARNE E IL MIO CUORE POSSONO VENIR MENO, MA DIO È LA ROCCA DEL MIO CUORE E LA MIA PARTE IN ETERNO(SALMO 73 :26 )
Il nostro cuore è turbato e confuso quando non riusciamo a trovare subito una risposta ai nostri interrogativi, spesso perdiamo la pace. Davide racconta la sua esperienza angosciosa, il suo smarrimento e anche la sua liberazione. Egli non sapeva spiegarsi come mai i malvagi prosperano e non hanno difficoltà e dolori come gli altri mortali : Perché gli empi accrescono la loro ricchezza e apparentemente sono tranquilli, mentre i giusti soffrono? Davide si chiedeva, il suo cuore si era quasi smarrito, ma poi entrò nella presenza di Dio, poggiando completamente la sua fede su di Lui, la rocca del suo cuore. Soltanto allora trovò una risposta ai suoi interrogativi, la pace interiore e poté esclamare : " Ma quanto a me, il mio bene è di accostarmi a Dio, io ho fatto del Signore, dell'Eterno, il mio rifugio, per raccontare tutte le opere tue". (Salmo 73:28). E tu, hai fatto questa esperienza?


Fr. Piero

Carissimi, ogni giorno le nostre menti sono invase da mille pensieri, mille dubbi, mille problemi che ci bloccano, che ci incatenano . Magari vuoi andare in chiesa ma nella tua mente si insinua subito il pensiero " no, ma io sto male, non mi sento, ho tante cose da fare. Magari vuoi servire il Signore Gesù ma subito si insinua il pensiero: Come faccio? C'è il lavoro, c'è la scuola, ho mille impegni. Se tu vuoi, tu puoi. Nella Parola di Dio, il Signore Gesù ci dice attraverso Paolo: Io posso ogni cosa in colui che mi fortifica. (Filippesi 4:13). Noi possiamo, se veramente lo vogliamo nel nome di Gesù. Abbatti ogni gigante, ogni pensiero, caro fratello, cara sorella, caro amico, amica. Se tu vuoi, tu puoi nel nome di Cristo Gesù. Dio ci benedica.


Sr Carmela

Carissimi nell'amore del Signore, questa mattina nel passo del giorno scritto sul calendario, la Parola riporta un verso molto conosciuto ovvero "CHIEDETE E VI SARÀ DATO Matteo 7.7". Tutti noi chiediamo aiuto al Signore tutte le volte che ci troviamo in grande difficoltà, in situazioni difficili che non sappiamo affrontare e allora preghiamo, preghiamo sempre di più ma tutto resta invariato tanto da pensare che forse Dio si sia dimenticato di noi. Voglio dirti una cosa, sai perché la risposta non arriva e addirittura ti senti sempre di più sprofondare? Sicuramente pregherai, ne sono sicuro ma il problema è che molto spesso si prega senza mettere FEDE e quindi dubitiamo che il Signore ci sosterrà, ci rialzerà e ci libererà dall' angoscia, dal problema, dalla situazione che stiamo vivendo. In Giacomo 1-6 la Parola ci dice di chiedere con fede e senza dubitare perché chi dubita è simile a un’onda del mare, agitata dal vento e spinta qua e là. Quindi continua a perseverare nella preghiera, non mollare, non ti scoraggiare ma abbi fede, prega incessantemente perché Dio sa ogni cosa e molto presto vedrai il miracolo nella tua vita. Dio ti benedica


Fratello L.B.

Non temete, non sgomentatevi a motivo di questa moltitudine, perché la battaglia non è vostra ,ma di Dio.
La battaglia che stai vivendo per certo non è semplice e diciamolo pure forse ti sembra di impazzire o magari hai anche pensato che non uscirai da questo tunnel.. Oggi grida a Dio e con fede esclama : questa battaglia è troppo grande per me Signore e quindi la porto a te! Combatti tu per me!
Lascia a Dio i tuoi pesi e le tue preoccupazioni, dai la possibilità a Dio di lavorare e fidati di Lui. I suoi tempi sono perfetti tu apri solo la bocca e dì semplicemente: L'Eterno è buono e la sua benignità dura in eterno così come Giosafat consigliò a Giuda e agli abitanti di Gerusalemme, di rimanere saldi e di credere in Dio.. poi stabiliti dei cantori e insieme cantarono: celebrate l Eterno , perché la sua benignità dura in eterno e fu così che ebbero la vittoria contro i loro giganti ( 2 cronache 20:20-33)


Sorella Valentina Barone

Non temete, non sgomentatevi a motivo di questa moltitudine, perché la battaglia non è vostra ,ma di Dio.
La battaglia che stai vivendo per certo non è semplice e diciamolo pure forse ti sembra di impazzire o magari hai anche pensato che non uscirai da questo tunnel.. Oggi grida a Dio e con fede esclama : questa battaglia è troppo grande per me Signore e quindi la porto a te! Combatti tu per me!
Lascia a Dio i tuoi pesi e le tue preoccupazioni, dai la possibilità a Dio di lavorare e fidati di Lui. I suoi tempi sono perfetti tu apri solo la bocca e dì semplicemente: L'Eterno è buono e la sua benignità dura in eterno così come Giosafat consigliò a Giuda e agli abitanti di Gerusalemme, di rimanere saldi e di credere in Dio.. poi stabiliti dei cantori e insieme cantarono: celebrate l Eterno , perché la sua benignità dura in eterno e fu così che ebbero la vittoria contro i loro giganti ( 2 cronache 20:20-33)


Sorella Valentina Barone

Molte volte siamo confusi, non sappiamo cosa fare, non sappiamo cosa scegliere, non sappiamo cosa dire. Carissimi, oggi il Signore Gesù ci dice:" Confida nell'Eterno e fa il bene, abita il paese e coltiva la fedeltà. Prendi il tuo diletto nell'Eterno ed egli ti darà i desideri del tuo cuore. Rimetti la tua sorte nell'Eterno, confida in Lui ed egli opererà. (Salmo 37:3-5). Mettiamo la nostra vita nelle mani di Cristo Gesù. Facciamo di Lui il capitano delle nostre vite ed Egli opererà, cambiando l' ombra di morte in un splendente mattino, cambiando ogni lamento in danza. Dio ci benedica


Sr Carmela

Buongiorno nell'amore del Signore, anche questa mattina volgiamo lo sguardo a Colui che ha dato la vita per me e per te, a Colui che ci ha Liberati dal peccato,ovvero Gesù Cristo il Signore. Dio è sempre al nostro fianco anche se tante volte pensiamo che ci abbia abbandonato, anche se i tuoi problemi si sono raddoppiati o addirittura triplicati, sappi che Dio è sempre con te...come tuo fratello in Cristo, ciò che ti consiglio è di perseverare sempre nella preghiera. Pensi che ormai la tua vita sia finita? Pensi che è troppo difficile uscirne da questo tunnel? Continua a pregare perché Dio attraverso la sua Parola ci dice: "Getta sul Signore il tuo affanno , ed egli ti sosterrà; egli non permetterà mai che il giusto vacilli" (Salmi 55:22).
Non dimentichiamo mai che se siamo qui è perché Lui l'ha voluto, ha dei grandi progetti per tutti noi e siamo davvero preziosi ai suoi occhi. Dio ti benedica immensamente.


Fratello L.B.

"NON SIETE IN ANSIA PER IL DOMANI. BASTA A CIASCUN GIORNO IL SUO AFFANNO" (Matteo 6:34).
Carissimi fratelli e sorelle a volte sono già tanti "gli affanni", i pesi, che stiamo portando oggi, che appare davvero da stolti caricarsi di preoccupazioni anche per i pesi che dovremmo portare " domani". Impara a vivere giorno dopo giorno significa vivere con la certezza che il domani non ci appartiene, ma appartiene a Dio. L'apostolo Giacomo ha scritto nella sua lettera 4:14
"Voi non sapete cosa succederà domani". Ma significa anche vivere nella saggezza che rende i nostri cuori riconoscenti per i doni che ci vengono da Dio ogni giorno. Quindi il mondo migliore di vincere preoccupazioni e ansia, spesso purtroppo causa di depressione, è proprio quello di affidare a Dio i nostri programmi, i nostri progetti e, soprattutto, i nostri problemi. Dio ci benedica


Fr. Piero

Pace a voi fratelli. Dio ci benedica anche oggi con il Suo amore.. nel libro di 2 Cronache14:11 leggiamo: allora Asa gridò all'Eterno, il suo Dio e disse: O Eterno, non c è nessuno all'infuori di te che possa venire in aiuto nel combattimento tra uno potente e uno che è privo di forza. Soccorrici, o Eterno, nostro Dio, perché noi ci appoggiamo su di te e andiamo contro questa moltitudine nel tuo nome. O Eterno, tu sei il nostro Dio; non permettere che l' uomo prevalga su di te.
Quante volte ci siamo trovati a dover lottare contro qualcuno , discutendo per fare prevalere la nostra ragione; quante volte siamo stati travolti da notizie o situazioni fino a perdere le forze e noi cosa abbiamo fatto?? Abbiamo gridato al Signore o abbiamo voluto combattere con le nostre forze?
Asa afferma che solo Dio può competere contro qualunque gigante e uno privo di forze e che solo Dio può abbattere la moltitudine attorno a noi scendendo nel campo di battaglia nel nome di Gesù Cristo il Signore.
Gesù è il nostro liberatore e la nostra forza, il nostro scudo, pertanto affida la tua battaglia a Gesù e prega con l ' arma vincente, la fede e il nome del Signore Gesù Cristo.
Dio ci benedica


Sorella Valentina Barone

Carissimi, ogni giorno siamo circondati da diversi problemi, ogni giorno dobbiamo affrontare piccole e grandi tempeste ma non dobbiamo scoraggiarci. Non possiamo affrontare le situazioni da soli. Affidiamo ogni cosa a Cristo Gesù. Egli ci guida, ci sostiene, non ci abbandona mai. Gesù ci dice: Passiamo all'altra riva.(Luca 8: 22). Dobbiamo avere fede, non possiamo basare la nostra vita, affrontare le nostre tempeste appoggiandoci sugli altri, sulla fede di qualcun' altro. Abbandoniamoci a Cristo Gesù. Il Signore ti rassicura : "Ti istruirò, e ti insegnerò la via per la quale devi camminare".(Salmo 32:8). Credici! Crediamoci! Dio ci benedica.

Sr Carmela

Carissimi nell'amore del Signore, più andiamo avanti cercando di portare la Parola di Dio e più il cammino si fa arduo e difficile.. viene preso per pazzo, vieni deriso per le cose che dici anche da quelli che sono la tua famiglia, cerchi di fare comprendere ciò che Dio vuole da ogni suo figlio/a anche a quelli che lui stesso ha chiamati ma molti ritornano indietro, preferiscono piuttosto vivere nel mondo, vivere nella carne, godersi i beni materiali ...piuttosto che combattere per il nome e nel nome di Gesù. Il vero compito per un figlio di Dio è quello di evangelizzare, di portare la Parola di Dio ai lontani Affinché possano essere salvati e rinati a nuova vita, Dio vuole questo da tutti noi. L'apostolo Paolo, deve essere da esempio per tutti noi, nonostante tutto quello che ha trascorso e vissuto, ha continuato ad andare avanti senza mai voltarsi indietro anche a costo della sua Vita. Al capitolo 26 versetto 17-18 degli atti degli Apostoli, Paolo raccontò al Re Agrippa ciò che Gesù aveva detto a lui e che dice ancora oggi a tutti noi. Gesù gli disse: "liberandoti da questo popolo e dalle nazioni, alle quali io ti mando per aprire loro gli occhi, affinché si convertano dalle tenebre alla luce e dal potere di Satana a Dio e ricevano, per la fede in me, il perdono dei peccati e la loro parte di eredità tra i santificati”.
Fratello, sorella questo è il compito che Dio ti ha assegnato. Come ti ho detto, sarai preso in giro, verrai deriso, se è il caso verrai anche picchiato, sputato ma non devi mollare perché non è questa la vita che Dio vuole per i suoi figli ma quando un giorno ti chiamerà, sappi che ha già preparato un posto davvero speciale per te, un posto dove avrai pace e serenità per l'eternità. Dio benedica tutti voi


Fratello L.B.

Pace a voi cari fratelli,oggi la prova che stai attraversando sembra non avere via di uscita e attorno a te tutto sembra sprofondare.. non vedi via di uscita ma come Giobbe diciamo : "il Signore ha dato , il Signore ha tolto; benedetto il nome del Signore" ( Giobbe 1:21). Sicuramente avrà perso tante cose che per sembravano essere benedizioni ma non sappiamo mai quale sia per noi la piena volontà di Dio ma oggi fidati di Gesù più di ieri e ringrazialo per ogni cosa con la piena fiducia che Dio cambia sempre il male in bene per tutti noi. Dio ci benedica.

 

Sorella Valentina Barone

Nulla è più importante del sole per noi sulla terra. Il sole riscalda i nostri mari, dona energia alle piante ecc.. ma per quanto necessario, c'è un altro sole che è più potente ed è chiamato il Sole della Giustizia. Ma per voi che temere il mio nome sorgerà il sole della giustizia con la guarigione delle sue ali e voi uscirete e salterete come vitelli da stalla.( Malachia 4:2). Possa Egli risorgere, oggi su ognuno di noi. Forse sei in un punto fermo della tua vita, sei spento, come un vitello rinchiuso nella stalla ma oggi il Signore Gesù ti dice, ci dice che il Sole della Giustizia si accenderà di nuovo e salterai in avanti. Affida la tua vita a Cristo Gesù. Oggi è l' alba di un nuovo giorno. Salta fuori dalla stalla!! Dio ci benedica


Sr Carmela