18
Mon, Jan

Badate di ascoltare colui che vi parla ...

Chiesa di Capaci

fulmini Che delusione oggi in giro per il mondo. Troppe persone indaffarate a pensare a se. Qualche giorno fa, vedevo un video caricato su you tube, di un bimbo in Cina, travolto da una macchina e lasciato esangue a terra, mentre i passanti si affrettavano a sbrigarsi a togliersi dalla zona ....

Badate di non rifiutare di ascoltare colui che vi parla…

Oggi troppe persone cercano la realizzazione soltanto dei propri desideri e dei propri pensieri. Non esiste più, o, quantomeno si va progressivamente sgretolando, ogni idea di progetto comune. Ecco perché la famiglia viene meno,…. Si pensa troppo a se stessi e non si è più disposti a pensare al bene della moglie o dei figli, o dei parenti in senso lato. Viene meno la stessa idea della Nazione, il senso patriottico di essere una etnia in senso vero e proprio! Se in Italia oggi ci si dibatte per vedere come potere recuperare la frode è soltanto perché in realtà sia dalla parte dei frodati che dei frodatori impera il principio della soddisfazione personale. Lo Stato pretende il “suo” nonostante abbia di fronte un interlocutore ormai in miseria, e non vuole sentire ragioni. Colui che evade, avendo la possibilità di pagare le tasse, lo fa perché cerca la propria soddisfazione ancorchè l’idea che quelle tasse potrebbero aiutare chi sta peggio di lui. Ci si rifugia nell’idea che tutti sono ladri e che tutti, dal Presidente della Repubblica all’ultimo nato italiano abbiano diciamo “scheletri nell’armadio”. Come possiamo allora uscire dal baratro?

La Parola del Signore ci avverte da sempre che vi è un profondo bisogno, una profonda necessità di ritornare al primiero amore. Di ritornare ad ascoltare il nostro prossimo.

Ora ascoltare significa fondamentalmente avere e prestare attenzione a quello che ci viene detto. Significa interagire in modo positivo con le problematiche che ci vengono poste. Significa non pensare di imporre le proprie idee ancorché siano corrette, ma piuttosto di condividere il sentimento che era in Cristo, di amarci gli uni e gli altri come Lui ha amato noi. Amici cari, Giacomo 1:19 per noi deve essere un monito. Bisogna ascoltare. Si, capire, sforzarsi di comprendere le necessità degli altri, e non essere pronti a riempirli di chiacchere, ma semmai di agire. Ai versi seguenti, sempre del libro di Giacomo 1 infatti la Parola di Dio scrive: “siate esecutori e non ascoltatori della Parola”. Chi ascolta la Parola senza metterla in pratica diventa come uno che guarda la sua immagine riflessa nello specchio. Quando se ne allontana, la sua immagine gli viene dietro. Cosi, chi va in Chiesa soltanto per ascoltare senza avere o sentire la necessita di ascoltare a sua volta gli altri ed aiutarli nei loro bisogni, appena mette un piede fuori dalla Casa del Signore, non ricorda più nulla, tutto diventa nuovamente com’era prima di andare in Chiesa.

Chi vuole fare la volontà di Dio, invece, deve imparare da Cristo. Deve imitarlo. Si, bisogna imitare Cristo, ma secondo degli aspetti che Lui stesso ci ha indicati. Non dobbiamo imitarne la Sua santità: falliremmo al primo tentativo, impossibile per chiunque! Dobbiamo certamente ritrarci dal male, ma non pensiamo che possiamo riuscirci pienamente: possiamo soltanto tentare. E, nel nostro tentativo guai a noi se giudichiamo chi cade sotto i colpi del nemico… Bisogna imitarlo nella sua umiltà e nella sua mansuetudine. Umiltà perché Egli si umiliò e anche noi dobbiamo umiliarci sotto la potente mano di Dio perché Egli ci innalzi a Suo tempo. Umiliarci perché dobbiamo diventare servi dei nostri fratelli. Egli fu mansueto e anche noi dobbiamo esserlo. Dobbiamo essere lenti all’ira, perché l’ira dell’uomo non ha nulla a che fare con la giustizia di Dio. Chi allora abbraccia la legge perfetta, (Giacomo 1:19 e segg) abbraccia la vera e unica legge che importa, quella della libertà. Se noi siamo liberi lo siamo per virtù di Cristo e del Suo Spirito che ci ha reso liberi. Ecco il segreto del Cristiano: si riassume in un libro di pochissime parole, anzi di una sola Parola: Amore. Si, perché la legge perfetta è la Parola di Dio, e la Parola di Dio è Cristo. E Cristo è amore.

Dio vi benedica

Pastore Gabriele Paolini

Care sorelle, cari fratelli, chi in questo momento sta leggendo, oggi voglio innalzare con tutti voi questa preghiera. Signore Gesù oggi ti chiediamo a gran voce, dacci la forza di Sansone che sconfisse i suoi nemici solo con una mascella d" asino, il coraggio di Daniele che affrontò i leoni nella fossa, la fede di Abramo. Aiutaci ad essere come Giovanni Battista, voce che grida nel deserto per diffondere la Tua Parola, il Tuo Santo nome ,il nome di Gesù Cristo a chi non ti conosce. Dacci sapienza, intelligenza, dacci discernimento. Fortificaci. Dacci la Tua armatura e fa che non siamo mai scoperti per superare ogni giorno di vita quotidiana. Padre fai di noi dei vasi nuovi, riempici del tuo Santo Spirito. Modellaci, Tu sei il Vasaio e noi siamo i tuoi vasi. Riempici del Tuo Amore, della tua Pace, della Tua Misericordia e togli da noi ciò che non ti piace, ciò che ci allontana da te . Signore Gesù aiutaci a rimanere in te fino al nostro ultimo alito di vita, fermi nelle tue promesse. Noi non temeremo perché sappiamo in chi abbiamo creduto.  Nell 'Eterno che è il nostro Rifugio, la nostra Roccaforte, il nostro Scudo, il nostro Liberatore . Gloria a Dio, sempre gloria a Dio.  Dio ci benedica.   

Sr Carmela

"Quindi due discepoli sulla strada di Emmaus avevano gli occhi impediti, il loro cuore era freddo, la loro mente era chiusa. Cose straordinarie erano successe ma loro non avevano creduto. Gesù si era affiancato a loro nel cammino, ma non lo avevano riconosciuto.... ". 

Come sono i tuoi occhi spirituali in questo periodo? E il tuo cuore? E la tua mente? Signore, che è buono e Onnipotente, meraviglioso, per questo vuole aprirci gli occhi.... di più... Vuole aprire il tuo cuore per amarlo, e aprire la mente.. di più..  E allora sì che saprai come affrontare ogni giorno. 
Fr Piero

Dio , il Signore, è la mia forza; egli renderà i miei piedi come quelli delle cerve e mi farà camminare sulle alture. 
Avete mai visto un cervo camminare sulle montagne? È veramente incredibile! Riescono a camminare con stabilità nei luoghi più rocciosi.. 
La montagna spiritualmente può assumere diversi significati ma oggi per noi in questo devotional rappresenta il nostro problema; Gesù nell' altezza della tua difficoltà e del tuo gigante ti renderà stabile e fermo , proprio come le cerve , per affrontare ogni cosa! Mentre tu cammini , anche se barcolli , il Signore Gesù Cristo non ti ha lasciato la mano, è lì al tuo fianco che sta dirigendo i tuoi passi per condurti alla vetta portandoti verso la via d' uscita.
Non perderti d' animo perché Gesù ti ha già dato la via d' uscita. Rimani stabile , fermo sul tuo problema perché non sei solo! Gesù è con te
Sorella Valentina Barone

Tante volte presi dai nostri pensieri per tutto ciò che ci capita in questo mondo ci abbattiamo e ci tormentiamo perché non troviamo una via d'uscita, rinchiudendoci da soli in una prigione creata dalla nostra mente o per meglio dire da ciò che il diavolo vuole farci credere, anche se in fondo al nostro cuore sappiamo che abbiamo conosciuto qualcuno che può ogni cosa e a cui nulla è impossibile e questo qualcuno ha un nome che è al di sopra di ogni altro nome e si chiama Gesù.. E allora come dice a se stesso il salmista "perché ti abbatti anima mia?perché ti agiti in me?" ecco qui il salmista stesso ci fa vedere come spesso ci lasciamo trasportare dalle menzogne che l'avversario mette nelle nostre menti quasi credendoci ma se ci fermiamo un attimo e ci ricordiamo che se confidiamo in Dio sarà Egli stesso a liberarci da ogni nostro tormento come se ne ricordo il salmista che aggiunse a quei versi "spera in Dio perché lo celebrerò ancora, Egli è il mio salvatore e il mio Dio", possiamo stare certi che Dio ci libererà. 
Quindi fratelli e sorelle, non perdiamoci mai d'animo ma teniamo viva la nostra fede in Dio perché Egli ci ha salvato e ci ha dato la via d'uscita dalla nostra prigionia. Dio ti benedica.
Fr. Anselmo

 Il devotional di questo giorno è ispirato a Luca 19:2-6. 
In questo capitolo vediamo come un uomo di piccola statura pur di vedere Gesù salì sopra un sicomoro.. Zaccheo, per la sua curiosità salì su quell' albero , proprio per attirare lo sguardo di Gesù, e lui come ognuno di noi era un peccatore ma lascio' tutto ciò che possedeva per fare la volontà del Padre. Oggi non voglio soffermarmi sul fatto di dover abbandonare i nostri peccati, ma sull'intraprendenza di Zaccheo che mosso dalla curiosità, fece un passo in più anziché stare nella stessa situazione.. allora oggi fratello fai come Zaccheo, sali più in alto ovvero vai ai suoi piedi e vedrai  come Dio  si farà trovare.. la relazione con Dio dipende da noi! Vai avanti , chiedi e sforzati , bussa e vedrai come Dio si mostrerà nella tua vita.
Sorella Valentina Barone

Nella tua vita avrai letto molti libri, libri di storia, libri di lettura, romanzi..ecc..oggi ti chiedo hai mai letto la Bibbia, la Parola di Dio? Leggila non solo, medita ,ogni sua parola penetra "Infatti la Parola di Dio è vivente ed efficace, piu affilata di qualunque spada a doppio taglio e penetra fino a dividere l 'anima dallo spirito, le giunture dalle midolla (Ebrei 4:12). La Bibbia ti guida, ti sostiene, ti fa conoscere il Signore Gesù, ti fa conoscere te stesso. È vivente, quando ogni sua parola entra in te, vive in te. Cambia il tuo cuore, cambia la tua vita. "Nel principio era la Parola, la Parola era Dio "(Giovanni 1:1). Con la Parola conoscerai Dio, Padre d'Amore, di giustizia, Dio buono e fedele. Conoscerai le Sue promesse. Dio ti sosterrà e non ti abbandonerà mai. Nutriti della Parola di Dio, essa diventerà per te come è diventata per me e per molti " PANE DI VITA " non rimanere solo creatura di Dio diventa figlio di Dio, del Dio vivente. Dio ci benedica.  

  Sr Carmela

Vediamo che Davide compose un canto in onore di Dio, il quale lo aveva liberato da i suoi nemici. Non so voi, ma io mi rendo conto di avere diversi nemici che vogliono atterarmi. I loro nomi sono : Angoscia, Ansia, Paura, Inganno, Amarezza, Ira, Rancore, Orgoglio, Depressione, Sofferenza, Violenza, Aroganza.... A volte attaccano spinti da una forza incontrollabile, altre volte in un modo impercettibile, ma hanno un unico obiettivo : sconfiggermi. L'obiettivo di Dio, invece è quello di sorreggermi, proteggermi, combattere al mio fianco e darmi la vittoria così che io, come Davide, posso lodare il mio potente Salvatore a voce alta davanti agli amici e, soprattutto, ai nemici. 

Fr. Piero

Con te io assalgo i bastioni, con il mio Dio salgo sulle mura...
Quanto è meravigliosa la parola dell' Eterno; questo verso mi dà forza, perché riesco a comprendere che con Dio posso superare ogni ostacolo, salire sulle mura! Hai letto bene fratello, proprio con l' aiuto di Dio.. Tante volte abbiamo cercato di superare le nostre difficoltà da soli, seguendo la nostra mente e agendo secondo le nostre strategie e ci siamo trovati al punto di partenza o forse ad aver complicato la questione! Ci siamo trovati bloccati in alcune situazioni che ci hanno causato dolore e preoccupazione ma oggi voglio dirti di affrontare la tua situazione di lavoro, il tuo problema in casa , economico , con i figli, non da solo ma con Dio. Vai in preghiera e chiedi a Dio di aiutarti nella tua difficoltà , solo così potrai realizzare la tua liberazione da ciò che fino ad ora ti aveva intrappolato. Lascia che sia Gesù ad agire al tuo posto. 
      Sorella Valentina Barone

Caro amico, amica, ti senti scoraggiato, scoraggiata per il tuo problema che può essere la tua malattia, il rapporto con tuo marito, tua moglie, tuo figlio, tua figlia, per il lavoro che manca, per i soldi che mancano. Prendi questi problemi e combattili con le armi giuste. Vai al tuo combattimento, come? Vai  a Cristo Gesù, apri tutto il tuo cuore e mettiti in preghiera, scaccia via il tuo problema, i tuoi problemi nel nome di Gesù Cristo. Scaccia via la tua depressione, la tua malattia, la divisione che può esserci con tuo marito, con tua moglie nel nome di Gesù Cristo.  Com'è scritto nella Parola di Dio " il nostro combattimento non è contro sangue e carne ma contro i principati, contro le potenze contro i dominatori di questo mondo di tenebre  contro le forze spirituali della malvagità che sono nei luoghi celesti."( Efesini 6 : 12 ).  Allora cari amici mettiamoci in preghiera con fede ,alla presenza di Cristo Gesù ed Egli opererà per noi. Non guardiamo piu ai nostri problemi ma scegliamo di guardare a Dio come Buon Padre che ci ha dato tutto quello che serve per vincere le nostre battaglie con le armi giuste.   

Sr Carmela

La parola misericordia significa avere compassione attiva verso l ' infelicità altrui , spesso incline alla pietà e al perdono.. Fratelli ci sarebbe veramente tanto da dire e mille esempi di misericordia da poter raccontare..  In Matteo 9:13  la parola di Dio ci dice :Ora andate e imparate che cosa significhi: “Voglio misericordia e non sacrificio” ; poiché io non sono venuto a chiamare dei giusti, ma dei peccatori. Avere misericordia quindi è come dire avere comprensione verso il prossimo, verso le sofferenze degli altri e questo richiede immedesimarsi nel dolore degli altri. Gesù vuole che noi soffriamo con chi soffre e soccorriamo chi si trova nella sofferenza senza abbandonare nostro fratello o la nostra sorella ma significa anche riuscire a perdonare chi ci ha fatto un torto, perché Gesù stesso venne per i peccatori non guardando al loro errore ma dandoGli una nuova possibilità. Così fratelli  anche noi rivestiamoci dell' amore perfetto perdonando, sopportando e comprendendo non solo il dolore ma l errore di chi ci sta accanto. Ogni cosa sia fatta con amore senza obbligo ,ogni cosa venga fatta con la semplicità del cuore. 
Sorella Valentina Barone

Gesù è la porta, attraverso di Lui c'è il perdono, la salvezza, la pace fatta con Dio. Oggi puoi attraversare quella porta, oggi puoi aprire il tuo cuore a Gesù, rimanendo stupefatto della SUA meravigliosa grazia e delle corde d'amore che ti richiamano al CREATORE. Oggi davanti a questa meravigliosa visione del GESÙ perfetto e senza peccati che prende il tuo posto nella giustizia, giusta di DIO ; puoi confessare il tuo peccato al grande e compassionevole DIO. Arrenderti tra le SUE braccia ora convinto che siamo stati creati per stare con LUI. Perciò Gesù di nuovo disse loro : In verità, in verità vi dico. Io sono la Porta (Giovanni 10). Ti invito a bussare a quella Porta che è il Cristo Gesù. 

 Fr.Piero

Satana è esperto a togliere la gioia , lui prova piacere nel vederci soffrire. In Giovanni 10:10 la Parola di Dio ci dice che il ladro viene per uccidere, rubare, e distruggere, ma che Gesù è venuto affinché potessi avere la vita e goderne. Quando il nemico ci toglie la gioia ci trova deboli e proprio nelle nostre debolezze che  continua la sua opera di distruzione in noi affinché veniamo distrutti nella mente e nello Spirito così come viene citato in Proverbi 17:22 : Un cuore allegro è un buon rimedio, ma uno spirito abbattuto fiacca le ossa;  fratelli non permettiamo al nemico di rubarci la gioia e di conseguenza l' essenza della vita; abbiamo mille motivi per essere scoraggiati e abbattuti perché ogni giorno ci sono mille problemi che avanzano ma nelle nostre afflizioni lodiamo , innalziamo e glorifichiamo il nostro Dio. Lui è un alto rifugio per noi! Oggi scegli la vita e le benedizioni che Dio ha stabilito, perche ricorda che Gesù ti ama e vuole il meglio per te.
Sorella Valentina Barone