16
Thu, Sep

Il sacco di pietra

Riflettiamo

Vi era un vecchio, con un sacco piena di pietre. Era stanco mentre procedeva lungo la strada in salita.

Anche tu ne hai uno, è un sacco di tela. Probailmente non ne hai mai visto le sembianze, perchè è messo sulle tue spalle, dove i tuoi occhi non arrivano. Ma di sicuro ne avverti il peso, ogni giorno, soprattutto quando siete in salita. E' un sacco di tela ruvida che irrita la pelle ed è pieno di sassi, pietre, ciottoli di tutte le forme e dimensioni e vuoi sapere la cosa strana? Ce li hai messi tu. Forse di qualcuno non te ne sei reso conto ma di altri invece ne eri perfettamente consapevole.
Non ti ricordi? Ognuna di quelle pietre ha un nome, su ognuna c'è inciso qualcosa che la identifica e che tu non puoi cancellare ne gettare via.Con il tempo il sacco è diventato pesante e più di una volta ti sei sentito stanco e spossato.Non puoi essere felice riguardo al tuo futuro, come potresti? Sei troppo occupato a trascinarti dietro il passato. Non stupisce che certe persone abbiano un aria così infelice, il sacco che si portano dietro toglie loro tutte le energie e spegne i sorrisi.
Il sacco è ruvido, lo si nota dall'irritazione su così tanti volti.
Ti consumi alla ricerca di qualsiasi cosa possa procurarti riposo. Ti senti così depresso che provi l'avventura del fine settimana, un po di svago, un po di compagnia e la cosa sembra funzionare e per un po il peso si fa più leggero. Ma il giorno seguente ti ritrovi di nuovo sulle spalle il tuo sacco e il viaggio riprende.
Alcuni se lo portano addirittura in chiesa, forse pensano che la religione aiuti, ma sbagliano. Esiste un unica soluzione per il tuo sacco: Cristo. “Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, e io vi darò riposo” Matteo 11:28.
Venite a me, dice il versetto, state attenti a non andare nel posto sbagliato, solo Lui può dare riposo.

Altri Contenuti

Grid List